Art Digest: tutti in gamba con Ai Weiwei. Svizzera, nuova Mecca dei falsari. Vi racconto il mio Banksy-show

È l’ultimissima moda in campo di meme su internet. E l’ha lanciata un personaggio ben noto alle cronache artistiche, un certo Ai Weiwei: che pubblica foto di persone con una gamba sollevata a simulare un fucile… (theguardian.com) Un Rothko falsificato alla perfezione? 400mila euro. A pochi giorni dal via ad Art Basel, emerge un intrigo […]

Ai Weiwei, 2012. Photo by Gao Yuan

È l’ultimissima moda in campo di meme su internet. E l’ha lanciata un personaggio ben noto alle cronache artistiche, un certo Ai Weiwei: che pubblica foto di persone con una gamba sollevata a simulare un fucile… (theguardian.com)

Un Rothko falsificato alla perfezione? 400mila euro. A pochi giorni dal via ad Art Basel, emerge un intrigo internazionale di opere d’arte contraffatte scoperto ad aprile in Svizzera… (elpais.com)

Il Senato USA ha confermato la nomina del presidente Obama, avvenuta in febbraio: sarà Jane Chu, già presidente e CEO del Kauffman Center for the Performing Arts di Kansas City, il chairman del National Endowment for the Arts… (washingtonpost.com)

È la prima grande retrospettiva delle opere di Banksy mai realizzata, aperta a Londra da Sotheby ‘s S/2. La racconta in video il curatore Steve Lazarides, ex agente del graffitista… (telegraph.co.uk)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.