Lo Strillone: lo Still House Group di Brooklyn insegna come fare co-working dell’arte su Corriere della Sera. E poi il Rubens restaurato al Prado, Shigeru Ban vince il Pritzker Prize, anticipazioni da Miart…

Esperienze varie dal mercato dell’arte su Corriere della Sera: da un lato il pezzo che anticipa i temi dell’imminente Miart, dall’altro l’avventura dello Still House Group. Il collettivo che a Brooklyn ha inventato un nuovo modo di pensare al co-working e alla condivisione di spazi ed opportunità di promozione. La Repubblica e Il Giornale sono […]

Quotidiani
Quotidiani

Esperienze varie dal mercato dell’arte su Corriere della Sera: da un lato il pezzo che anticipa i temi dell’imminente Miart, dall’altro l’avventura dello Still House Group. Il collettivo che a Brooklyn ha inventato un nuovo modo di pensare al co-working e alla condivisione di spazi ed opportunità di promozione. La Repubblica e Il Giornale sono sul pezzo e danno già notizia del Pritzker a Shigeru Ban, assegnato ieri sera.

Eravamo sette amici a Colonia, ci siamo messi a scavare sotto casa e… toh! Un mausoleo di età romana! La storia dell’incredibile ritrovamento, avvenuto negli Anni Sessanta, su La Stampa; dove si festeggia il restauro del ciclo dell’Eucarestia di Rubens, esposto al Prado.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.