E a Roma spunta un megamurale dedicato a Francesco Totti. Proprio nel suo quartiere natio. Poi si scopre che è un’opera di Lucamaleonte

Sulle prime qualcuno se ne era accorto, ma l’aveva preso come uno dei tanti graffiti che dalla sera alla mattina fioriscono in una metropoli come Roma. Di dimensioni colossali, d’accordo, eppoi particolarmente vistoso perché realizzato sulla facciata di una scuola, la Pascoli di Via Sibari. Inevitabile, poi, il raffronto con la notissima vicenda del murale […]

Lucamaleonte ritrae Francesco Totti

Sulle prime qualcuno se ne era accorto, ma l’aveva preso come uno dei tanti graffiti che dalla sera alla mattina fioriscono in una metropoli come Roma. Di dimensioni colossali, d’accordo, eppoi particolarmente vistoso perché realizzato sulla facciata di una scuola, la Pascoli di Via Sibari. Inevitabile, poi, il raffronto con la notissima vicenda del murale di Papa Francesco-Superman, immediatamente cancellato, quasi fosse offensivo, mentre lo stesso Vaticano lo aveva rilanciato via Twitter.
Ora però si scoprono nuovo particolari sul graffito che raffigura un altro Francesco, il capitano della Roma Totti: a realizzarlo è stato infatti il noto street artist romano Lucamaleonte, un ritratto di 18 metri di altezza, “eseguito a pennello dall’artista con un risultato visivo che mutua la tecnica incisoria quattrocentesca e realizzato con vernici organiche ecosostenibili”. Ma soprattutto si scopre che il progetto si iscrive in un programma strutturato – un ciclo di street art intitolato Mitologia Contemporanea – promosso dal Municipio Roma VII in collaborazione con l’associazione 999CONTEMPORARY.
Eccola la risposta del quartiere Appio Latino alle arditezze dell’Ostiense, dove da anni i più grandi street artist si confrontano. Risposta affidata a uno dei maggiori esponenti del gruppo che ha portato il graffitismo romano all’avanguardia in Italia e non solo: conosciuto e apprezzato dagli Stati Uniti all’Australia, invitato a grandi eventi come il Can’s Festival di Londra, Lucamaleonte – in collaborazione con Sten e Lex – è stato impegnato anche nell’organizzazione di eventi legati alla street art, come l’International Poster Art. Certo che nell’ambito di una buona concorrenza interna si poteva decidere di partire diversamente che con l’effige di un calciatore, seppur genius loci. Perchè così è un po’ ammettere che il locus non abbia genius più meritevoli di lui…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • Luca Rossi

    Che banalità era meglio che facesse il faccione del suo maestro Pino Boresta