Lo Strillone: turisti in fuga dall’Egitto verso Spagna e Grecia, ma secondo Italia Oggi snobbano il Bel Paese. E poi il degrado di Villa Glori, gli scritti del giovane Guttuso, disputa in Scozia su un presunto inedito di David…

Negli ultimi tre anni ha visto calare il numero di turisti dell’85%: la Primavera Araba affonda la prima fonte di ricchezza per l’Egitto. Indagine attorno ai flussi di viaggiatori su Italia Oggi, con i boom di Grecia, Spagna e Portogallo e l’Italia rallentata perché considerata troppo costosa. E magari nemmeno troppo conscia delle sue ricchezze: […]

Quotidiani
Quotidiani

Negli ultimi tre anni ha visto calare il numero di turisti dell’85%: la Primavera Araba affonda la prima fonte di ricchezza per l’Egitto. Indagine attorno ai flussi di viaggiatori su Italia Oggi, con i boom di Grecia, Spagna e Portogallo e l’Italia rallentata perché considerata troppo costosa. E magari nemmeno troppo conscia delle sue ricchezze: inchiesta su Il Fatto Quotidiano per denunciare lo stato di degrado di Villa Glori a Roma.

Renato Guttuso l’anticonformista: contro l’esterofilia del sistema italiano, contro la partigianeria, contro l’orticaria per il figurativo. Nemici dell’arte di ieri e di quella di oggi secondo Camillo Langone, che rispolvera per Il Giornale gli scritti giovanili del pittore.

Su Avvenire Urbino cala l’asso nella corsa a Capitale Europea della Cultura 2019 e per promuoversi spedisce in mostra a New York la Santa Caterina d’Alessandria firmata Raffaello. Dubbi, invece, sull’autografo della tela venduta dalla Royal Scottish Academy a un privato. La Stampa riporta il valzer di interpretazioni: trattasi di un semplice Georges Rouget o di un ben più allettante Jacques-Louis David?

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.