Art Digest: Shepard a casa Banksy. Sonic Youth insieme per Yoko Ono? No, per beneficienza. Occupare, occupare, occupare, anche casa di Anish Kapoor

Finora si erano suddivisi il territorio abbastanza rigidamente: uno a personificare la Street Art nel regno unito, l’altro negli States. Ora Shepard Fairey rompe il “patto” e va a invadere lo spazio di Banksy: con un murale in Turnpike Lane, North London… (guardian.co.uk) Il gruppo si è ufficialmente sciolto lo scorso anno, ma cantante e […]

Il murale di Shepard Fairey a Turnpike Lane

Finora si erano suddivisi il territorio abbastanza rigidamente: uno a personificare la Street Art nel regno unito, l’altro negli States. Ora Shepard Fairey rompe il “patto” e va a invadere lo spazio di Banksy: con un murale in Turnpike Lane, North London… (guardian.co.uk)

Il gruppo si è ufficialmente sciolto lo scorso anno, ma cantante e bassista sono già pronti a tornare insieme, complice Yoko Ono. Che con gli ex Sonic Youth Thurston Moore e Kim Gordon ha inciso per beneficienza l’album Yokokimthurston, on air dal 24 settembre… (lefigaro.fr)

Ormai si occupa di tutto, all’occorrenza. Quale spazio invadere a Londra, si devono essere domandati i membri del gruppo Bread and Circuses, per dare forza alle nostre proteste anti-Olimpiadi? E alla fine hanno scelto la casa di Anish Kapoor… (artreview.com)

124 interventi urbanistici proposti da architetti, designer, artisti e anche cittadini comuni, improntati ad un generico miglioramento di quartieri e città. Si chiama Spontaneous Interventions, sarà il Padiglione degli Stati Uniti alla Biennale Architettura di Venezia… (bustler.net)

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.