Torna Photo Basel, la fiera di Basilea dedicata alla fotografia. Le novità dell’edizione 2018

Svelate le prime anticipazioni su Photo Basel, la più giovane delle fiere che animano l’art week di Basilea completamente dedicata alla fotografia, e che quest’anno si svolgerà tra il 12 e il 17 giugno presso la Volkshaus. Ecco le novità

Photo Basel 2015
Photo Basel 2015

Iniziano a essere svelate le prime anticipazioni sulle fiere d’arte contemporanea in programma la prossima primavera, e non a caso si parte dalla Svizzera, per la precisione da Basilea, “capitale” degli eventi fieristici internazionali con la sua storica Art Basel, la kermesse che guida l’intero programma dell’art week basilese che ogni anno si svolge intorno alla metà di giugno. Ad annunciare le prime novità sulla sua prossima edizione è Photo Basel, la fiera più giovane della settimana dell’arte di Basilea ma anche l’unica a essere interamente dedicata alla fotografia. Fondata nel 2015 da Sven Eisenhut e Samuel Riggenbach, la rassegna giunta alla sua quarta edizione quest’anno si svolgerà dal 12 al 17 giugno, presso la Volkshaus.

UNA FIERA INTERNAZIONALE

Dal 2015 a oggi, Photo Basel ha consolidato la sua posizione nell’ambito artistico internazionale proponendosi come una delle più importanti fiere dedicate alla fotografia, riunendo oltre 30 gallerie emergenti e consolidate provenienti da 14 paesi di tutto il mondo. Scopo della fiera è quello di fornire una piattaforma per favorire il dialogo tra i membri della comunità dell’arte fotografica, attirando media internazionali, esperti di arti visive e collezionisti in un momento e in luogo chiave nel calendario annuale del mondo dell’arte, ovvero l’art week di Basilea.

IL CURATORE DELL’EDIZIONE 2018 E LE SEZIONI DELLA FIERA

Il curatore chiamato a guidare l’edizione 2018 di Photo Basel è Daniel Blochwitz, esperto di fotografia con vent’anni di esperienza come accademico, consulente e autore maturata tra gli Stati Uniti e l’Europa. “Le motivazioni che mi hanno portato a partecipare a Photo Basel come curatore”, spiega Blochwitz, “sono state le innegabili potenzialità di questa fiera, l’ulteriore impatto che potrebbe avere sulla fotografia come arte da collezione e il modo in cui ogni anno può aiutare a mettere in luce artisti significativi”. il team curatoriale che lavorerà in collaborazione con Blochwitz selezionerà e supervisionerà i contenuti e tutti gli aspetti della fiera, inclusi gli espositori partecipanti, i progetti e le mostre speciali. Oltre alla sezione principale della fiera, Photo Basel dedicherà uno spazio anche al premio Paris Photo – Aperture Foundation Photobook Award. La mostra include 35 libri fotografici selezionati da un totale di 1000 progetti provenienti da tutto il mondo. I nomi delle gallerie che quest’anno parteciperanno a Photo Basel saranno comunicati il prossimo aprile.

– Desirée Maida

www.photo-basel.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.