Adele Cappelli

Adele Cappelli

Profile: Adele Cappelli (Ascoli Piceno, 1967) si occupa di arte contemporanea, formazione e comunicazione in ambito culturale-artistico. Docente di Pedagogia e Didattica dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Urbino e docente a contratto di Storia dell’Arte Contemporanea all’UNICAM-Corso di Laurea Disegno Industriale e Ambientale, Scuola di Architettura e Design E. Vittoria.

Tutti gli articoli di Adele Cappelli

La homepage del sito artsy

Artsy. Ecco cosa non funziona nel suo Art Genome Project

“La missione di Artsy è rendere il mondo dell’arte accessibile attraverso una connessione Internet”. Facile a dirsi, meno a farsi. Ecco come sta andando l’esperimento di Carter Cleveland….

Commenta
Mario Dondero

Istruzioni per non dimenticare Mario Dondero

Ecco qualche semplice istruzione per ricordare uno dei fotografi più importanti del Novecento, scomparso nel 2015. Un percorso tra memoria e presente, usando l’obiettivo come strumento di consapevolezza….

Commenta
La homepage del sito di Jake e Dinos Chapman

Chapman Brothers. Un sito istruttivo

The life and Works of Jake & Dinos Chapman, con un carattere gotico rivisitato, è la scritta bianca su fondo scuro che per prima si offre allo sguardo. Siamo sul sito dei Fratelli Chapman e succede questo….

Commenta
La Biennale di Venezia, ASAC, Fondo Manifesti - progetto grafico Unimark International, Milano

Biennale di Venezia: il sito che vorremmo

Nella precedente edizione, quella del 2013, avevamo salutato con entusiasmo la riorganizzazione del sito della Biennale di Venezia, apparso più strutturato e ricco di materiali rispetto al nulla degli anni precedenti. Considerando che, con i suoi centovent’anni, la Biennale continua a essere una vetrina di richiamo internazionale, incrementare questo servizio diventa non solo auspicabile ma necessario. …

Commenta
Tirana

TED e il tesoro dei talk

Un giorno un tale aveva bisogno di una mano per risolvere un problema. Di lì a poco, in seguito a un generoso e disinteressato passaparola fatto di utili racconti di esperienze vissute, il tale iniziò a pensare che forse anche lui avrebbe potuto trovare una soluzione, o almeno avrebbe potuto provarci. E nacque TED……

Commenta
Marinella Senatore

L’errore secondo Marinella Senatore

Il termine educazione, legato a rimandi noiosi e scolastici per i più, può illuminarsi di nuove energie e potenzialità prendendo in prestito la forza coinvolgente del pensiero di Marinella Senatore. Un fare artistico e un metodo confluiti nella School of Narrative Dance. Ecco di cosa si tratta….

Commenta
Google Cultural Institute

Google Cultural Institute. Al museo insieme a Pegman

Raccogliere, catalogare e mettere in Rete tutte le informazioni possibili per renderle universalmente accessibili e facilmente consultabili. Google Cultural Institute e la sezione Art Project, ideata da Amid Sood nel 2011, nascono con il proposito di diventare un immenso archivio, strumento di conoscenza e divulgazione alla portata di tutti grazie alle caratteristiche di Internet, aperto sul mondo con documenti storici e opere d’arte catalogate e a disposizione degli utenti. …

Commenta
Michelangelo Pistoletto - Twenty Two Less Two, 2009

Arte e impegno sociale: Michelangelo Pistoletto sul web

Un luogo monografico e volutamente essenziale dedicato a Michelangelo Pistoletto. Lo sguardo dell’internauta è accolto dal volto dell’artista e dal video “Siamo frammenti del grande specchio”, nel quale il gesto della frantumazione dello specchio, metafora d’identità personale e collettiva, storia e contemporaneità, diventa non distruzione ma possibilità per ulteriori trasformazioni. Vi raccontiamo “pistoletto.it”….

Commenta
Una pagina di UbuWeb

Ubu, miniera del web

Fondato nel 1996 da Kenneth Goldsmith, UbuWeb è un contenitore straordinario di documenti. Si parla di arte, poesia, danza, cinema, teatro. E soprattutto si possono leggere e vedere cose che voi umani……

Commenta
Ugo Mulas, Roy Lichtenstein e Leo Castelli nella sala di Lichtenstein alla Biennale di Venezia nel 1966 - © Eredi Mulas

Rai Edu e la caccia al tesoro

L’arte in Rai TV fece il suo ingresso con una puntata su Giambattista Tiepolo il 13 aprile del 1954, nel programma “Avventure dell’Arte”, con una sintassi specifica per divulgare contenuti complessi. Negli Anni Settanta, poi, l’ingresso delle telecamere negli studi degli artisti viventi. Sul sito Rai Edu Arte&Design – bisogna cercare con un po’ di pazienza – qualche piccola rarità tirata fuori dalle Teche Rai e dagli archivi video dell’epoca fa riflettere sulla qualità sperimentale del servizio culturale di allora. …

Commenta
Randa Maddah, Light Horizon (still da film)

Meditare il Mediterraneo

L’arte può essere un fatto sociale e l’opera può diventare un momento per prolungare la memoria e intrecciare riflessioni sull’oggi. La scelta, questa volta, è di segnalare non un solo sito, ma di tracciare un percorso utile per considerazioni riguardanti l’arte e la formazione, possibili luoghi di scambio per creare consapevolezza e coscienza attraverso un metodo, senza lezioni da impartire, che fissa punti di partenza muovendo dall’esperienza e dall’arte. …

Commenta
Erik van Lieshout alla Biennale di Venezia 2013 - photo Francesco Galli].

L’(in)formazione nell’era digitale

Formazione e informazione sono due aspetti inscindibili e ogni occasione importante può offrire spazi di approfondimento o attraenti possibilità di accesso a nuovi contenuti. Il sito della Biennale di Venezia è una utile esperienza non solo per chi si appresta a timbrare il biglietto della 55. Esposizione d’Arte o l’ha già fatto, ma può servire per meglio comprendere e ricomporre una personale mappa dell’offerta culturale, oltre a essere fruibile anche da chi non ha avuto occasione di andare a Venezia. …

Commenta
MoMALearning

Moma, il museo istruttivo

Curiosare all’interno dei siti dei musei e delle istituzioni culturali è un divertente e istruttivo passatempo. Sciogliendo ogni possibile riserva, una premessa è necessaria: l’opera d’arte esige un rapporto “fisico” per la costruzione di un adeguato scambio dialettico e nessun tipo di approccio virtuale può sostituirsi alla meraviglia generata dall’incontro. A volte però ci sono strumenti che invogliano e facilitano l’accesso. …

Commenta