Estate 2016. Mostre da non perdere fra Versilia e Cinque Terre

La Toscana, oltre Firenze e Siena; la Liguria, oltre Genova. Siamo andati a scovare il contemporaneo nella zona di confine tra le due regioni, tra le province di La Spezia e Lucca. Raccogliendo consigli e indirizzi a piene mani.

Mettiamoci la faccia #2 - Stefano Lanzardo – photo Matteo Trombello – CAMeC, La Spezia
Mettiamoci la faccia #2 - Stefano Lanzardo – photo Matteo Trombello – CAMeC, La Spezia

PIETRASANTA, CUORE CONTEMPORANEO DELLA VERSILIA
Da sempre punto di riferimento regionale per l’arte contemporanea, anche per l’estate in corso Pietrasanta non delude le aspettative di quanti la scelgono come meta per le proprie vacanze, con iniziative diffuse nel centro storico e nell’area costiera. Dopo la Collector’s night del 9 luglio – l’evento sostenuto da ANGAMC – Associazione Nazionale Galleria d’arte Moderna e Contemporanea, con il patrocinio del Comune di Pietrasanta, durante il quale otto sedi espositive hanno aperto le proprie porte ad altrettante inaugurazioni – la città in provincia di Lucca, fino al 24 agosto, vede coinvolti il Teatro della Versiliana e il Pontile di Marina di Pietrasanta nella 37esima edizione del Festival La Versiliana, con un cartellone all’insegna della musica, della danza e del teatro, anche per i più piccoli.
Nel programma, tra gli appuntamenti orientati verso il contemporaneo, si segnala Spiriti ostinati, la mostra che illustra gli esiti più recenti della produzione artistica dello scultore milanese Matteo Pugliese. Presentata da Philippe Daverio e curata dalla Imago Art Gallery di Lugano con il coordinamento artistico della Fondazione Versiliana, l’esposizione riunisce 35 opere, alcune inedite, appartenenti alle serie Extra Moenia, Custodi e Scarabei; tra queste anche Die Mauer, la grande scultura, alta oltre 6 metri, allestita nel parco della Versiliana.
Fino all’8 ottobre, la galleria Eduardo Secci Contemporary ospita il giovane artista statunitense Landon Metz, con una mostra promossa in sinergia con la Galleria Massimo Minini di Brescia. Originario di Phoenix, dove è nato nel 1985, in terra toscana l’artista trasferisce la propria personale interpretazione del Paese d’origine: “Disegna campiture sulla tela bianca, poi le riempie di colore come Wolfgang Laib riempie di latte le sue sculture. Fa muovere il colore fino ad esaurire la forma voluta. La sua pittura occupa lo spazio, come quella di Morris Louis o Helen Frankenthaler, il suo lavoro modifica il luogo come i lavori di Daniel Buren o Michael Asher. Ma mentre questi avevano un approccio ideologico e politico, Landon ne ha uno poetico-pittorico. Lo spazio viene modificato sì, ma decorato e ingentilito. Landon dice sovente ‘Cool’ , ‘Guys’, ‘Great’ proprio come Jack Kerouac”, ha sottolineato Massimo Minini.

Mettiamoci la faccia #2 - Stefano Lanzardo – photo Matteo Trombello – CAMeC, La Spezia
Mettiamoci la faccia #2 – Stefano Lanzardo – photo Matteo Trombello – CAMeC, La Spezia

Per #FienilArte – Social Art Gallery, Giuliano Serafini ha curato Antico Assoluto, la personale di Paola Crema, aperta fino al 18 settembre. Nella sede di Pietrasanta della galleria sono dunque di scena i grandi bronzi dell’artista attiva tra Firenze e la Capitale, risultato di “soluzioni tecniche ibride, contaminando anatomie umani e animali, vegetali e minerali, tra organico e inorganico, secondo un progetto poetico e linguistico che riaffermi in Arte il concetto di ambiguità, dell’altro e dell’oltre”.
Tappa consigliata anche da Vecchiato Arte, che nella nuova sede estiva di Pietrasanta, in via Padre Eugenio Barsanti, fa largo ai linguaggio artistici innovativi, senza dimenticare le correnti artistiche storicizzate, tra cui il Nouveau Réalisme, Transavanguardia e Spazialismo.
A farsi largo sono anche le inaugurazioni e i progetti speciali: dal 18 agosto, nella cornice della ex Fonderia d’arte Luigi Tommasi di Pietrasanta, è possibile visitare Il Presente non Basta, a cura della Galleria Poggiali. Concepito appositamente da Roberto Barni e Adolfo Natalini per la sede locale della galleria fiorentina, questo progetto riunisce, dopo trent’anni, i due artisti toscani fondatori della scuola di Pistoia. Verranno infatti presentati insieme sia una serie di lavori su carta di Natalini, tra i fondatori di Superstudio, sia la grande scultura bronzea Remar contro, opera di Barni.

Cartasia 2016 – Festival Internazionale della Carta, Lucca
Cartasia 2016 – Festival Internazionale della Carta, Lucca

CARTASIA, LA BIENNALE CHE ANIMA LA LUCCHESIA
Sono raccolte all’interno del tema guida Confini e Prospettive le iniziative promosse in occasione di Cartasia 2016 – Festival Internazionale della Carta, la biennale dedicata all’universo della carta che ne indaga gli sconfinamenti nei campi delle arti visive e del design. Fino al 10 settembre, Lucca fa da scenario all’evento che punta a ricordare il ruolo peculiare della produzione cartaria in Toscana: la Lucchesia, in particolare, costituisce il principale distretto su scala europea.
Il programma della manifestazione – curata da Metropolis, la casa di produzione attiva sul territorio italiano e all’estero – propone il meglio della produzione contemporanea in carta, in un’ottica di sostenibilità ambientale. Palazzo Ducale, nel centro storico di Lucca, riunisce le eclettiche realizzazione dei paper artist; ne La Cavallerizza trova invece posto un’esposizione con arredi e prototipi di oggetti d’uso comune, per i quali i designer hanno scelto di impiegare il cartone, estendendone quindi il potenziale oltre gli impieghi tradizionali: per i visitatori resta aperta la possibilità di toccare con mano e testare in prima persona le funzionalità di questi prodotti. Il programma di Cartasia 2016, inoltre, si articola anche attraverso talk, incontri e laboratori creativi per grandi e bambini, ispirati all’approccio didattico ed educativo di Bruno Munari.

Beatrice Gallori, Genetic, 2016 - Vecchiato Arte, Pietrasanta
Beatrice Gallori, Genetic, 2016 – Vecchiato Arte, Pietrasanta

DA SARZANA A LA SPEZIA
Sulla sponda ligure, l’offerta per l’estate del CAMeC è ampliata con innesti espositivi temporanei. Alla rinnovata collezione permanente, presentata lo scorso giugno e comprensiva di recenti donazioni particolarmente significative della pittura del Novecento e del nuovo millennio, si affiancano infatti due mostre.
Fino al 18 settembre, Mettiamoci la faccia #2 – Artisti della città al museo esamina il territorio spezzino attraverso una selezione di autori nati tra gli Anni Venti e gli Anni Ottanta e dei loro linguaggi, con uno sguardo onnicomprensivo esteso dalle forme consolidate fino alla Street Art. L’esposizione è parte integrante di un’azione di mappatura degli atelier presenti in città, ideata dall’Assessorato alla Cultura del Comune della Spezia. Inoltre, in occasione del ventennale dalla scomparsa di Giulio Turcato, il CAMeC ne traccia la parabola artistica con una retrospettiva che raccoglie oltre ottanta opere.
Spostandoci nell’entroterra, gli spazi della galleria Cardelli e Fontana di Sarzana, secondo comune della provincia, accolgono per la prima una personale di Beatrice Meoni. La mostra Tra le cose si concentra sull’ultimo anno di attività dell’artista fiorentina, presentando tre dipinti su tela in grande formato, una ricca selezione di oli su MDF e piccole sculture.

Valentina Silvestrini

Pietrasanta // fino al 15 settembre 2016
Matteo Pugliese – Spiriti ostinati
FONDAZIONE LA VERSILIANA
Viale Edgardo Morin
0584 265735
[email protected]
http://versilianafestival.it/

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/53694/matteo-pugliese-spiriti-ostinati/

Pietrasanta // fino all’8 ottobre 2016
Landon Metz
EDUARDO SECCI
Via Padre Eugenio Barsanti 1
[email protected]
http://www.eduardosecci.com/

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/54968/landon-metz/

Pietrasanta // fino al 18 settembre 2016
Paola Crema – Antico Assoluto
FIENILARTE
Via Garibaldi 10
338 2803879
[email protected]
http://www.fienilarte.com/

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/54651/paola-crema-antico-assoluto/

Pietrasanta // fino al 2 settembre 2016
Il presente non basta
POGGIALI E FORCONI
Via Garibaldi 8 
055 287748
[email protected]
http://www.poggialieforconi.it/

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/55540/il-presente-non-basta/

Lucca // fino al 10 settembre 2016
Cartasia 2016
LA CAVALLERIZZA
Piazzale San Donato
349 7123926
[email protected]
http://www.cartasia.it/

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/55376/cartasia-2016/

La Spezia // fino al 18 settembre 2016
Mettiamoci la faccia #2 – Artisti della città al museo
CAMEC
Piazza Cesare Battisti 1
0187 734593
[email protected]
http://camec.spezianet.it/

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/54830/mettiamoci-la-faccia-2-artisti-della-citta-al-museo/

La Spezia // fino al 4 settembre 2016
Beatrice Meoni – Tra le cose
CARDELLI & FONTANA
Via Torrione Stella Nord 5
0187 626374
[email protected]
http://www.cardelliefontana.com/

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/54888/beatrice-meoni-tra-le-cose%C2%AD/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Architetto con specializzazione in allestimento e museografia, si è formata presso l’Università La Sapienza e la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia". Ha intrapreso il proprio percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi.​ ​È stata assistente alla progettazione di mostre presso lo studio “Il Laboratorio srl” (Roma, 2004/2007); ha svolto un internship all’ufficio Eventi Speciali di Pitti Immagine srl (Firenze, 2008). All’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero (Roma, 2008/2010) ha ricoperto il ruolo di assistente alla progettazione di layout espositivi e alla direzione lavori, recandosi in centri espositivi ​in Giappone, Russia e Germania. ​Ha curato il coordinamento eventi e ​la​​​ comunicazione​ della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura (Perugia, 2011)​.​ ​​​​​Ha scritto e scrive per ​Abitare, ​abitare.it, ​domusweb.it, ​Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa e Cosebelle Magazine, di cui è caporedattrice design.​ ​Dal 2012 collabora con Artribune​.​