Ferrari. Una mostra, un museo

Nel nuovo Museo Casa Enzo Ferrari di Modena – inaugurato lo scorso anno – ha appena aperto la mostra Grand Prix: le monoposto del campionato di Formula 1 a cura di Giovanni Perfetti. Fino al 30 ottobre, ben venti monoposto da corsa che raccontano quarant’anni di Formula 1.

Grand Prix: le monoposto del campionato di Formula 1 - veduta della mostra presso il Museo Casa Enzo Ferrari, Modena 2013

Dall’Alfa Romeo 159 che, insieme alla Lancia Ferrari D50 e alla Maserati 250 F T2, rappresentano il meglio degli Anni Cinquanta, fino ad arrivare alla McLaren Honda MP 4/4 e alla Ferrari F1-89 degli Anni Ottanta. Passando per la Porsche 804 e la Brabham Alfa Romeo, rispettivamente degli Anni Sessanta e Settanta. Le teste di serie che hanno fatto la storia di questo sport sono tutte al Museo Casa Enzo Ferrari di Modena, sotto lo stesso luccicante tetto “giallo Modena”.
A presenziare la prima mostra di questo genere in Italia, uno dei piloti più conosciuti al mondo, che ha corso nel campionato di Formula 1 tra gli Anni Settanta e Ottanta, quando ha gareggiato per Renault e Ferrari. René Arnoux, a bordo della Ferrari 312 T4 – la stessa macchina guidata da Gilles Villeneuve, suo avversario nello storico duello del GP di Francia del 1979 sul circuito di Digione -, ha effettuato un giro di ricognizione per la città di Modena, per poi arrivare al museo e inaugurare la mostra.

Museo Casa Enzo Ferrari - Modena
Museo Casa Enzo Ferrari – Modena

L’avventura del MEF inizia nel 2004, quando a vincere il concorso per la progettazione dello spazio espositivo dedicato alla figura di Enzo Ferrari è lo studio con base a Londra Future System. Il complesso museale è caratterizzato da due architetture distinte. La prima, la Casa Natale, è l’edificio di inizio Ottocento dove Ferrari nacque nel 1898. La seconda è il grande involucro in giallo Modena, progettata da uno dei fondatori dello studio londinese, Jan Kaplický – scomparso nel 2009 – poi completata dal milanese Andrea Morgante. Un’architettura che si muove su due registri. All’esterno, nel ricordare le forme sinuose e aerodinamiche delle monoposto di Formula 1, si confronta duramente con la tradizionale Casa Natale, ridisegnando con forza il paesaggio modenese. All’interno, il grande volume libero, luminoso e arioso diventa accogliente e vivibilissimo. Il luogo perfetto dove esporre e dare il giusto spazio alle opere che un museo del genere si prefigge di esporre.

Zaira Magliozzi

Modena // fino al 30 ottobre 2013
Grand Prix: le monoposto del campionato di Formula 1
a cura di Giovanni Perfetti
MUSEO CASA ENZO FERRARI
Via Paolo Ferrari 85
www.museocasaenzoferrari.it

CONDIVIDI
Zaira Magliozzi
Architetto, architecture editor e critico. Dalla sua nascita, fino a Marzo 2015, è stata responsabile della sezione Architettura di Artribune. Managing editor del magazine di design e architettura Livingroome. Corrispondente italiana per la rivista europea di architettura A10. Dal 2006 cura la rubrica “Corrispondenze” nella rivista presS/Tletter. Pr e project manager di progetti dedicati alla comunicazione del design e dell’architettura per l’agenzia di comunicazione SignDesign. Ha scritto per The Architectural Review, L’Arca, Il Giornale dell’Architettura, Il Gambero Rosso, Compasses, Ulisse e Quaderno di Comunicazione. Membro del Consiglio direttivo di IN/ARCH Lazio. Dal 2009 fa parte del laboratorio presS/Tfactory, legato all’AIAC - Associazione Italiana di Architettura e Critica - per l’organizzazione di eventi, workshop, concorsi, corsi, mostre e altre iniziative culturali legate al mondo dell’architettura.