Italiani in trasferta. Christian Fogarolli e Alberto De Michele in mostra al de Appel di Amsterdam, ecco le immagini

Ce ne sono tanti, di italiani, coinvolti a vario titolo in questa mostra, che si potrebbe legittimamente pensare a un errore: ovvero che non si tratti, per riprendere il prefisso che usiamo in casi simili, di “Italiani in trasferta”. E invece siamo ad Amsterdam, per la precisione al de Appel arts centre: e il primo […]

Lorenzo Benedetti, Spell to Spelling ** Spelling to Spell, de Appel arts centre

Ce ne sono tanti, di italiani, coinvolti a vario titolo in questa mostra, che si potrebbe legittimamente pensare a un errore: ovvero che non si tratti, per riprendere il prefisso che usiamo in casi simili, di “Italiani in trasferta”. E invece siamo ad Amsterdam, per la precisione al de Appel arts centre: e il primo connazionale che incontriamo è il direttore stesso del dinamico centro d’arte, Lorenzo Benedetti. Italianissima è poi Chiara Ianeselli, che della mostra Spell to Spelling ** Spelling to Spell – visibile fino al 28 giugno – è co-curatrice, assieme a Inga Lãce. Un’esposizione – si legge nello statement – che “indaga i vari aspetti e rituali che si occupano di memoria volontaria, involontaria e rimossa dell’autore: attraverso i visitatori e le opere stesse verranno esplorati molti modi di dispiegarsi, le fonti e le storie che stanno dietro agli oggetti”. Quanto ai veri protagonisti, gli artisti, ecco ancora due italiani: Christian Fogarolli e Alberto De Michele, chiamati ad interpretare l’affascinante concept assieme a David Bernstein, Francisco Camacho, Ola Lanko, Martin La Roche, Myriam Lefkowitz, Charles Matton, Robertas Narkus e Ossip. Ne potete vedere le opere nella fotogallery…

http://deappel.nl

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.