“Se fossi un magistrato, avrei già arrestato Celant”. Sgarbi furioso per la costosissima mostra alla Triennale di Milano: “Ho chiesto a Cantone di aprire un’inchiesta”

La polemica non è certo nuova, ma ora riesplode – senza ragioni apparenti – con grande veemenza. Fino ad evocare sbocchi giudiziari. Non aveva mai nascosto, Vittorio Sgarbi, le sue posizioni fortemente polemiche circa la gestione di quanto concerne le “arti” in occasione dell’ormai prossima Expo, e in particolare verso i progetti proposti – e […]

Vittorio Sgarbi
Vittorio Sgarbi

La polemica non è certo nuova, ma ora riesplode – senza ragioni apparenti – con grande veemenza. Fino ad evocare sbocchi giudiziari. Non aveva mai nascosto, Vittorio Sgarbi, le sue posizioni fortemente polemiche circa la gestione di quanto concerne le “arti” in occasione dell’ormai prossima Expo, e in particolare verso i progetti proposti – e ora attuati – nell’occasione da Germano Celant. Ma ora il critico ferrarese, nominato dal presidente della Lombardia Roberto Maroni “Ambasciatore dell’Arte per l’Italia all’Expo”, torna a calcare i toni, concentrandosi sulla mostra Arts & Foods curata da Celant negli spazi della Triennale.
Ho chiesto a Cantone di aprire un’inchiesta su Germano Celant”, pare abbia detto pubblicamente, stando a quanto riporta il Corriere della Sera, “per quella schifezza alla Triennale. Se fossi un magistrato lo avrei già arrestato. Lì Expo ha speso 7 miliardi ed è una cagata pazzesca. A me fa schifo e non capisco perché dobbiamo volere le opere fatte dagli americani e pagarle così tanto quando poi non abbiamo soldi per sistemare i nostri splendidi musei. Io spero proprio che questa inchiesta si faccia. Altro che quella su Farinetti”. Solite sparate sgarbiane, destinate a svanire nel nulla? Eppure qualche verità gli viene accreditata: se un lettore del Corriere commenta “mi sembra che ci sia poco da indagare… Se uno degli sponsor principali è la più grande catena mondiale di fast-food, perché stupirsi se poi fanno una mostra a base di hamburger giganti??”…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.