Da Annette Kelm allo stand Gio’ Marconi a Elad Lassry da Massimo De Carlo. Ecco le acquisizioni della Fondazione Fiera Milano a Miart

Ancora a parlare di Miart? Sì, perché a tre giorni dalla chiusura della fiera milanese, arriva l’annuncio delle acquisizioni effettuate dalla Fondazione Fiera Milano con l’apposito fondo intitolato allo scomparso presidente Giampiero Cantoni. Acquisti decisi grazie alla consulenza di una giuria internazionale composta da Lorenzo Benedetti, direttore del De Appel Arts Centre, Amsterdam, Beatrix Ruf, […]

Ancora a parlare di Miart? Sì, perché a tre giorni dalla chiusura della fiera milanese, arriva l’annuncio delle acquisizioni effettuate dalla Fondazione Fiera Milano con l’apposito fondo intitolato allo scomparso presidente Giampiero Cantoni. Acquisti decisi grazie alla consulenza di una giuria internazionale composta da Lorenzo Benedetti, direttore del De Appel Arts Centre, Amsterdam, Beatrix Ruf, direttrice della Kunsthalle Zurich, di Moritz Wesseler, direttore del Koelnischer Kunstverein Colonia. Acquisizioni – che riportiamo sotto nel dettaglio – che hanno “premiato” equamente gli espositori, con due gallerie italiane e due straniere. Le opere acquistate verranno conservate e valorizzate all’interno della Palazzina degli Orafi di largo Domodossola, sede della Fondazione, e insieme a quelle acquisite nelle precedenti edizioni della mostra ne andranno ad arricchire ed accrescere il patrimonio artistico.

Queste le opere acquisite:

Laura Bartlett Gallery

John Divola
LAX NAZ, Forced Entries / Site 34 (Interior View A) (LAX1004F08), 1975/2006
Archival pigment on rag paper
61 x 71.1 cm
(one work/set of three Set of 3)
Edition 1of 5
John Divola
LAX NAZ, Forced Entries / Site 34 (Interior View B) (LAX1004F02), 1975/2006
Archival pigment on rag paper
61 x 71.1 cm/ 24 x 28 in
(one work/set of three Set of 3)
Edition 1 of 5
John Divola
LAX NAZ, Forced Entries /Site 34 (Exterior View A) (LAX1004A), 1975/2006
Archival pigment on rag paper
51 x 50 cm/ 24 x 28″
61 x 71.1 cm, framed
(one work/set of three Set of 3)
Edition 1 of 5

The Modern Institute

Nicolas Party
Still Life
2014
Pastello su carta
67.7 x 52.6 x 2.8 cm incorniciato
Nicolas Party
Still Life
2014
Pastello su carta
67.7 x 52.6 x 2.8 cm incorniciato

Gio’ Marconi

Annette Kelm
J’aime Paris, 2013
C-print, three parts
each 76.5 x 60.5 cm
Ed. 5/6, II

Massimo De Carlo

Elad Lassry
Bread, 2012, Ex. 2/5 + 2 PDA
Stampa C-print, cornice in legno di noce
36.8 x 29.2 x 3.8 cm

www.fondazionefieramilano.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.