Lo Strillone: un secolo di ready made raccontato su La Stampa da Francesco Bonami. E poi orologi di ottomila anni fa scoperti in Scozia, Tiziano torna a Pieve di Cadore, la testata di Zidane a Materazzi in mostra a Pietrasanta…

Tanti auguri ready made: Francesco Bonami festeggia su La Stampa il centesimo anniversario dalle prime sperimentazione di Marcel Duchamp verso quel tipo di linguaggio. Altro che i Babilonesi, nelle Highlands sì che erano avanti! Il Giornale rivela l’inchiesta archeologica che dimostra come ad Aberdeen sapessero misurare il tempo già ottomila anni fa. Coccodrillo su La […]

Quotidiani
Quotidiani

Tanti auguri ready made: Francesco Bonami festeggia su La Stampa il centesimo anniversario dalle prime sperimentazione di Marcel Duchamp verso quel tipo di linguaggio. Altro che i Babilonesi, nelle Highlands sì che erano avanti! Il Giornale rivela l’inchiesta archeologica che dimostra come ad Aberdeen sapessero misurare il tempo già ottomila anni fa.

Coccodrillo su La Repubblica in memoria di Rossana Bossaglia, Avvenire  raggiunge Pesaro per la mostra di Eliseo Mattiacci. Da Anversa alle Dolomiti: su Corriere della Sera Il vescovo Jacopo Pesaro di Tiziano, conservato in Belgio, esposto in via eccezionale a Pieve di Cadore.

Bis di mostre per Libero: a Cervia ecco Francesco Ridolfi muoversi tra Futurismo e figurativo, mentre Gaeta scopre Scipione Pulzone. Quotidiano Nazionale la craniata di Zidane a Materazzi, scolpita da Abdel Abdessemed, è il pezzo forte della mostra che a Pietrasanta racconta l’eterna rivalità tra Francia e Italia.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.