Art Digest: agli inglesi non piacciono le (archi)tette. Monna Lisa a cucù. Dormiteci voi, con Che Guevara alle pareti

Inglesi misogini con le architette. Zaha Hadid all’attacco: a una donna non affidano mai grandi (e ricchi, ndr) progetti commerciali, ma al massimo immobili residenziali o centri per il tempo libero… (guardian.co.uk) La “cugina” svizzera di Monna Lisa? È autentica, di Leonardo da Vinci. Il verdetto viene dallo Swiss Federal Institute of Technology, esulta la […]

La contrastata Monna Lisa svizzera

Inglesi misogini con le architette. Zaha Hadid all’attacco: a una donna non affidano mai grandi (e ricchi, ndr) progetti commerciali, ma al massimo immobili residenziali o centri per il tempo libero… (guardian.co.uk)

La “cugina” svizzera di Monna Lisa? È autentica, di Leonardo da Vinci. Il verdetto viene dallo Swiss Federal Institute of Technology, esulta la Mona Lisa Foundation di Ginevra… (telegraph.co.uk)

Pago 900 dollari per una notte, non voglio vedere quell’immagine di Che Guevara”. Ire della comunità cubano-americana, e il W Hotel di Miami stacca dalle pareti l’opera incriminata di Gavin Turk… (miamiherald.typepad.com)

Franklin D. Roosevelt, Charlie Chaplin, J. Edgar Hoover, Constantin Brancusi, Mae West. Tutti ritratti dal grande Edward Steichen: foto che ora con una donazione si divideranno fra LACMA, Whitney Museum e Block Museum of Art… (nytimes.com)

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.