Battezza i suoi spazi ricordando Dennis Oppenheim. La galleria Montoro 12 di Roma comincia la sua avventura e pensa già a un ponte con l’estero

Comincia con un grande nome, indicando subito una direzione chiara. La galleria Montoro 12 di Roma lancia le sue attività e il suo spazio in zona Santa Maria della Pace, con una mostra dedicata a Dennis Oppenheim, a due anni dalla morte del grande artista americano. Curato da Ursula Hawlitschka, il progetto prova a ripercorrere […]

Dennis Oppenheim, Bus Home, 2002

Comincia con un grande nome, indicando subito una direzione chiara. La galleria Montoro 12 di Roma lancia le sue attività e il suo spazio in zona Santa Maria della Pace, con una mostra dedicata a Dennis Oppenheim, a due anni dalla morte del grande artista americano. Curato da Ursula Hawlitschka, il progetto prova a ripercorrere l’iter creativo di Oppenheim, a partire dagli anni a ’70 e fino alla sua scomparsa, mettendo in relazione opere di varia natura: dai progetti per le monumentali opere pubbliche, fino alle sculture in materiali acrilici e metallici. Il futuro? Ancora nomi di spessore, affermati ma anche emergenti, sia italiani che stranieri. E già l’idea di una espansione oltre confine: prima possibile Montoro 12 punta a misurarsi sul campo con la scena internazionale. Un grande progetto in cantiere o già l’idea di un secondo spazio in unaa capitale estera? Nell’attesa di seguire gli sviluppi, opening romano fissato per venerdì 17 gennaio 2013.

www.montoro12.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d'arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è stata anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatorice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.