La terza fiera di Torino? Si chiamerà Photissima, perché tratta di foto durante Artissima. A novembre, a Torino Esposizioni

Nei giorni in cui vi aggiorniamo con capillarità sui tanti eventi di Fotografia Europea, la grande rassegna appena iniziata a Reggio Emilia, non serve star qui a rimarcare il trend sempre più di crescita dello stesso medium fotografico, sia a livello culturale che a livello di mercato. Ed un’ulteriore conferma viene dall’appena conclusa seconda edizione […]

Torino Esposizioni, futura sede di Photissima

Nei giorni in cui vi aggiorniamo con capillarità sui tanti eventi di Fotografia Europea, la grande rassegna appena iniziata a Reggio Emilia, non serve star qui a rimarcare il trend sempre più di crescita dello stesso medium fotografico, sia a livello culturale che a livello di mercato. Ed un’ulteriore conferma viene dall’appena conclusa seconda edizione di MIA, la fiera milanese interamente dedicata alla Image Art, ultima testimonianza della nuova fortuna internazionale delle fiere di fotografia, da Photofever a Bruxelles alla mamma Paris Photo.
Ma prima di dirvi altro, due parole sulla notizia più eclatante: sarà proprio con una nuova fiera di fotografia che Torino porterà a tre il numero di rassegne concentrate a inizio novembre, un nuovo scatto in avanti per riaffermare il ruolo guida della città nella contemporaneità a livello nazionale. A far da côté di lusso ad Artissima, oltre alla confermata The Others, ci sarà dunque anche Photissima: questo il titolo, che – sarà una combinazione? – evoca un mix fra Photo ed Artissima. Promossa dalla Fondazione Artevision, troverà sede – dall’8 all’11 novembre – nella storica sede di Torino Esposizioni, con gallerie italiane ed internazionali interamente dedicate all’immagine fotografica ed un ricco programma di incontri e momenti dedicati ai più giovani, con annesse sessioni di lettura portfolii. Già confermate una mostra inedita di Maurizio Galimberti su New York e una retrospettiva di Franco Fontana.
Tornando a MIA Fair, i risultati finali parlano di 20mila visitatori, tra cui quasi 6mila nella sola serata inaugurale, e 1.053 accrediti stampa. Con i numeri dello scorso anno alla prima edizione superati di oltre 5mila presenze. Soddisfazione fra i 268 gli espositori, fra gallerie, fotografi indipendenti, editoria specializzata e fotolaboratori, provenienti da 16 paesi di tutto il mondo, “testimoniata – assicura il direttore Fabio Castelli – dal fatto che la maggioranza di essi ha già fatto pervenire la loro richiesta di presenza all’edizione del 2013”.