Torino Updates: non sarà per caso Lara Favaretto la “curatrice” italiana più in gamba del momento? Girando per Artissima si direbbe di sì…

  Artista italiana tra le più potenti (e internazionali) della generazione “uscita” alla fine degli anni Novanta, Lara Favaretto alla soglia dei quaranta si scopre curatrice? Sembra proprio di sì, almeno a dar credito al progetto curatoriale Approssimazioni Razionali Semplici piazzato al centro della main section di Artissima e seguito dall’artista friulana. Tra fabbriche di inchiostro, […]

 

Artista italiana tra le più potenti (e internazionali) della generazione “uscita” alla fine degli anni Novanta, Lara Favaretto alla soglia dei quaranta si scopre curatrice? Sembra proprio di sì, almeno a dar credito al progetto curatoriale Approssimazioni Razionali Semplici piazzato al centro della main section di Artissima e seguito dall’artista friulana.
Tra fabbriche di inchiostro, mostre temporanee, performance, progetti di eat-art (con torte squi-si-te!), bookshop assurdi, un dipartimento di statistica che in diretta elabora -con gran perizia estetica- tutti i dati della fiera,  Approssimazioni Razionali Semplici è la cosa più calda in una fiera che comunque – sarà l’Oval e la sua atmosfera rarefatta – rimane un po’ freddina.
Un plauso va certamente anche al direttore di Artissima, Francesco Manacorda, che è stato dietro le quinte di questa azzeccata kermesse, ma non possiamo non registrare la felice e festosa mano di Lara Favaretto in questa ipotesi impossibile di museo conficcata in maniera studiatamente sgangherata dentro ad una fiera d’arte. Vogliamo il bis. 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.