Allarme tribnews frivola: Venezia shopper parade. E facciamola questa classifica delle mejo borsine. Quale padiglione vince?

Immagini come questa qui sopra, chi era a Venezia per i cinque giorni di vernice biennalesca, ne ha viste a bizzeffe: giornalisti – o troppo spesso infiltrati portoghesi e molesti – stracarichi di press bags, come potremmo chiamare le borsine con cui i padiglioni accompagnano la distribuzione di comunicati, cd e cataloghi. Oggetti che in […]

Immagini come questa qui sopra, chi era a Venezia per i cinque giorni di vernice biennalesca, ne ha viste a bizzeffe: giornalisti – o troppo spesso infiltrati portoghesi e molesti – stracarichi di press bags, come potremmo chiamare le borsine con cui i padiglioni accompagnano la distribuzione di comunicati, cd e cataloghi. Oggetti che in qualche caso scatenano una vera e propria caccia, specie per i neofiti dell’appuntamento lagunare (gli “anziani” ormai non sanno più che farsene, ed evitano di tornarsene a casa con questi contenitori peraltro abbastanza inutili…).
In qualche caso, comunque, i padiglionisti riescono ancora a centrare il bersaglio: attirare l’attenzione con borsine originali, vistose e in qualche caso pure belle. Elegante quest’anno – e andata a ruba – quella bianco-gialla della Turchia, sgargiante senza essere volgare quella dorata dell’Australia, griffatissima – ma depressa da un padiglione non propriamente indimenticabile – quella francese, col stampato un viso very Boltanski. Insomma, qual è quella che vi è piaciuta di più?

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.