Il ritorno di Boeri. È lui il nuovo assessore alla Cultura di Milano

Tutto pare essere stato gestito con grande circospezione, ma senza particolari colpi di scena, e la riprova è che i tre nomi che la stessa Artribune aveva dato come papabili già all’indomani dei ballottaggi, hanno tutti trovato posto in giunta. E alla fine la scelta è caduta sul nome più naturale da fare: sarà Stefano […]

Stefano Boeri, fra i relatori alla Bocconi

Tutto pare essere stato gestito con grande circospezione, ma senza particolari colpi di scena, e la riprova è che i tre nomi che la stessa Artribune aveva dato come papabili già all’indomani dei ballottaggi, hanno tutti trovato posto in giunta. E alla fine la scelta è caduta sul nome più naturale da fare: sarà Stefano Boeri il nuovo assessore a Cultura, Expo, Moda, Design del comune di Milano, retto da Giuliano Pisapia.
Inutile con un personaggio del genere ricostruire un curriculum che lo presenti: archistar da sempre vicina al PD, Boeri aveva in un battibaleno metabolizzato la sconfitta alle primarie portando a casa quasi 13mila preferenze, in assoluto il secondo risultato nelle opzioni dei milanesi. Naturale la delega assegnatagli per l’Expo 2015, progetto che Boeri ha seguito fino a settembre 2010 come membro della consulta degli architetti.
Quale panorama si trova davanti ora il neoassessore, e soprattutto come si appresta a lavorare ai problemi in campo? A suo credito va certamente la storia personale e professionale, che oltre alla citata Expo, dovrebbe fornire garanzie anche sui tanti progetti urbanistico/architettonici in piedi o in programma, dal Museo del Contemporaneo al nuovo distretto di Porta Nuova, che lo ha visto al lavoro anche come progettista, alla Città delle Culture di David Chipperfield. I punti di criticità potrebbero venire – come per tutta la giunta, peraltro – dalla convivenza con una Provincia ma soprattutto con una Regione di colore politico opposto, ma su questo ci sarà tempo per verificare le cose sul campo…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.