Jazz is a (video)game è una serie di concerti jazz accompagnati da sequenze provenienti da videogiochi e da machinima, film realizzati all’interno di videogiochi o con gli strumenti normalmente usati per sviluppare videogiochi.

VIDEOGIOCHI IN JAZZ

In Jazz is a (video)game l’arte audiovisiva dei machinima di Benoit Paillé, Jordy Veenstra, Riccardo Retez, Luca Miranda, Florian Krepcik e Ashford Philip Ciampà incontra gli arrangiamenti composti dalla Colours Jazz Orchestra, dalla Young Jazz Art Ensemble, dal Corso di Musica Applicata del Conservatorio di Santa Cecilia e dalla scuola di alta formazione del Saint Louis Music College.

GLI APPUNTAMENTI DI JAZZ IS A (VIDEO)GAME

Si sono già tenuti due concerti, il 6 novembre al Roma Jazz Festival e il 7 novembre al Museo del 900 di Mestre, con la Young Art Jazz Ensemble diretta da Mario Corvini, che potete vedere nella clip che vi proponiamo. Il prossimo appuntamento sarà alle 18:00 del 14 novembre a Spoleto, al Teatro Caio Melisso, con la Colours Jazz Orchestra diretta da Massimo Morganti.

Jazz is a (video)game è un progetto finanziato dal Ministero della Cultura, sostenuto dalla IMF Foundation e dalla Fondazione Musica per Roma e promosso da Venetojazz, Visioninmusica e Roma Jazz Festival.

Info: visioninmusica.com/jazz-is-a-video-game/

Dati correlati
Generevideo
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Matteo Lupetti
Diplomato in Fumetto alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze nel 2010, gestisce il collettivo di fumettisti indipendenti Gravure e scrive di videogiochi per varie testate italiane ed estere. È diplomato in sommelerie all’interno dell’associazione FISAR ed è direttore artistico del festival di narrazioni di realtà CreteCon.