Come facilitare l’arrivo delle idee, catturarle, esprimerle e trasformarle in un progetto concreto. Sono solo alcune delle tematiche che verranno affrontate da David Lynch (1946) nel suo corso online per il sito MasterClass.com. Il regista americano, che vanta schiere di fan in ogni parte del mondo grazie a capolavori che hanno segnato la storia del cinema e della televisione come Eraserhead, Blue Velvet, Mulholland Drive e Twin Peaks, è l’ultimo ospite d’eccezione del programma, che comprende tanti grandissimi nomi: da Werner Herzog a Martin Scorsese, da Spike Lee a Neil Gaiman, da Carlos Santana a Dan Brown.
Creativity and Film, questo il titolo del workshop, comprende una serie di tredici lezioni che accompagneranno gli studenti attraverso un percorso che parte dalla parte creativa (“come attrarre idee potenti”) per arrivare alla costruzione del film, alla scelta degli attori e alle tecniche di postproduzione. Immancabile, vista la passione di Lynch per l’argomento, un capitolo bonus sulla meditazione trascendentale, una pratica che, secondo le sue stesse parole, gli ha insegnato “ad affrontare la vita e il lavoro con maggiore consapevolezza” e “ad apprezzare il ‘fare’ in ogni tipo di attività”.
Il corso è acquistabile online per la modica cifra di 100 dollari, ma si può anche decidere di accedere all’intero contenuto del sito MasterClass.com pagando un abbonamento annuale di 200 Euro.

www.masterclass.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di “Media Connection” (Roma e Milano, 2001), le collettive “Netizens” (Roma, 2002) e “L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati” (Siracusa, 2003), “Maps and Legends. When Photography Met the Web” (Roma, 2010), “Datascapes” (Roma, 2011) e “Hit the Crowd. Photography in the Age of Crowdsourcing” (Roma, 2012), “Nothing to see here” (Milano, 2013), “Eternal September. The Rise of Amateur Culture” (Lubiana, 2014), “Stop and Go. L'arte delle gif animate” (Roma, 2016, Lubiana 2017). Ha collaborato con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è stata curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private. Attualmente insegna Digital Art al Politecnico di Milano. Dal 2011 collabora con Artribune.

LEAVE A REPLY