A 25 anni dalla morte, lo Stedelijk Museum di Amsterdam rende omaggio a Jean Tinguely (1925-1991) con una grande retrospettiva, la più completa da trent’anni a questa parte. Machine Spectacle, questo il titolo della mostra, occuperà le sale del museo fino a 5 marzo 2017, raccontando il percorso di artista unico: vulcanico, imprevedibile, eclettico. Oltre cento le sculture mobili presenti, la maggior parte delle quali ancora funzionanti, insieme a fotografie, disegni, video e materiali d’archivio. Un vasto corpus di opere che ben descrive i temi principali della ricerca di Tinguely: l’amore per il movimento e la meccanica, il fascino per l’assurdo e la messa in scena del crollo e della distruzione.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.