Tra viaggio e ricerca. Maura Banfo a Firenze

Srisa Gallery of Contemporary Art, Firenze – fino al 15 ottobre 2016. A cura di Pietro Gaglianò, è in mostra il progetto di Maura Banfo sul viaggio e le storie nascoste. Con l’occhio rivolto a Virginia Woolf.

Maura Banfo, Guscio, 2016
Maura Banfo, Guscio, 2016

Le opere di Maura Banfo (Torino, 1969) esposte presso SRISA Gallery of Contemporary Art a Firenze raccontano di un viaggio interiore in presenza del mare, davanti al quale storie diverse si nascondono e sono tra loro connesse, proprio come nel romanzo Gita al Faro di Virginia Woolf. Fotografie e polaroid trasmettono un momento di distacco dal mondo e d’immersione in una quiete meditativa e d’ascolto, che è scenario di un percorso, di un tempo che scorre lento ed entro il quale si compie una ricerca di identità.
Per la prima volta nelle opere di Maura Banfo è presente l’immagine di un corpo, il suo, in ascolto di una conchiglia. Il corpo diventa un prolungamento delle linee circolari della conchiglia e la conchiglia diventa casa, nido – tema ricorrente in altre sue opere – o rifugio; abitazione e autoascolto insieme. Ritorna l’elemento circolare: nel ritmo delle onde, nella spirale della conchiglia, nella meditazione del viaggio e della conoscenza di sé.

Sandra Branca

Firenze // fino al 15 ottobre 2016
Maura Banfo – Gita al Faro
a cura di Pietro Gaglianò
SRISA GALLERY OF CONTEMPORARY ART
Via San Gallo 53r
055 4627374
[email protected]
www.santareparata.org

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/55893/maura-banfo-gita-al-faro/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Sandra Branca
Laureata in relazioni internazionali, insegna, osserva e scrive di ogni forma di espressione contemporanea.