La sottile arte del poster. A Venezia

Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia – fino al 4 settembre 2016. La sede espositiva di Palazzetto Tito ospita una mostra interamente dedicata ai manifesti collezionati dal Centre international du Graphisme di Chaumont. Una passeggiata su un confine tenue, tra grafica, disegno e pittura.

Bizzarri-Rodriguez, C'est affiché près de chez vous, 2013 - Collezione Ville de Chaumont
Bizzarri-Rodriguez, C'est affiché près de chez vous, 2013 - Collezione Ville de Chaumont

Mentre è in corso un chiacchierato ridimensionamento della sua struttura, la Fondazione Bevilacqua La Masa anima l’estate veneziana con una mostra che guarda alla Francia e a una tecnica artistica troppo spesso sottovalutata. Formes de l’affiche raccoglie nelle storiche sale di Palazzetto Tito una centrifuga di linee, colori e segni grafici, che trovano nel manifesto il loro canale d’espressione. Selezionati dai curatori Eric Aubert e Giorgio Camuffo, molti dei poster in mostra trovano la loro ragione d’essere nella promozione dell’International Festival of Posters and Graphic Design, in scena ogni anno, dal 1990, sullo sfondo di Chaumont. Fiore all’occhiello del graphic design contemporaneo grazie al Centre international du Graphisme, la cittadina francese vanta un legame più che centenario con l’arte dell’affiche, complice la donazione alla municipalità, nel 1905, da parte di Gustave Dutailly, di circa cinquemila poster firmati, tra gli altri, da Toulouse-Lautrec, Bonnard e Jules Chéret. Oggi gli autori dei manifesti in mostra affondano le radici nell’epoca contemporanea – da Abäke a Bizzarri & Rodriguez fino a Jan en Randoald – confermando che quel sottile confine tra arti contigue – la grafica, il disegno e la pittura – è un territorio ancora fertile di idee.

Arianna Testino

Venezia // fino al 4 settembre 2016
Formes de l’affiche
a cura di Eric Aubert e Giorgio Camuffo
FONDAZIONE BEVILACQUA LA MASA
Dorsoduro 2826
041 5207797
[email protected]
www.bevilacqualamasa.it

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/53800/formes-de-laffiche/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Arianna Testino
Nata a Genova nel 1983, Arianna Testino si è formata tra Bologna e Venezia, laureandosi al DAMS in Storia dell’arte medievale-moderna e specializzandosi allo IUAV in Progettazione e produzione delle arti visive. Dal 2015 lavora nella redazione di Artribune. Attualmente dirige l’inserto cartaceo Grandi Mostre ed è content manager per il sito di Sky Arte, curato da Artribune. Nel 2012 ha pubblicato il saggio "Michelangelo Pistoletto. L'unione di vita, parole e opera" e nel 2016 "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (con Marco Enrico Giacomelli).