Immobilismo precario. Angelo Sarleti a Milano

Galleria Six, Milano – fino al 30 luglio 2016. Nelle sale a piano terra e piano -1 della galleria meneghina, l’artista calabrese proietta all’interno di sistemi pittorici astratti l’esatta rappresentazione del perdurare di un’instabilità finanziaria che sta ancora investendo, e che ha sbilanciato, i mercati del mondo. Attraverso campiture gialle, nere, bianche e verdi, tra evoluzioni geometriche in perdita e in crescita.

Angelo Sarleti, China, 2016
Angelo Sarleti, China, 2016

Angelo Sarleti (Reggio Calabria, 1979; vive a Milano) introduce nello spazio raccolto di Six, una personale dai riferimenti visivo-sintattici compatti: Too big to fail o sull’immobilismo precario. Ben consapevole di riattivare linguaggi che passano attraverso corredi estetici appartenuti ad Albers, Calderara e, in parte, all’Op art, Sarleti ipostatizza la durata di crescita e decrescita del mercato finanziario, riproponendo letture di una legenda segnica lineare. Dai tratti inclinati. Grafici pittorici sovrapposti che, a partire dalla raccolta dei bilanci delle 29 banche ritenute ufficialmente troppo grandi per fallire, ma potenzialmente in grado di far collassare i mercati mondiali, descrivono entità non bancarie come l’American International Group, la General Electric, ma anche la Cina, gli Stati Uniti e il sistema dell’arte stesso. Ritratti e mappali ricostruiti attraverso precise suddivisioni compartimentali delle tele. Impasti bianchi, neri e gialli di superficie, come dati e grafici stocastici, interpretano la fallibilità umana attraverso l’imprecisione di pennellate e linee in grafite.

Ginevra Bria

Milano // fino al 30 luglio 2016
Angelo Sarleti – Too big to fail o sull’immobilismo precario
SIX
Piazzale Piola 5
349 6680813
[email protected]
www.galleriasix.it

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/54503/angelo-sarleti-too-big-to-fail-o-sullimmobilismo-precario/

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.