Todd Norsten. Un pittore rude a Roma

Federica Schiavo Gallery, Roma – fino al 4 maggio. Si intitolata “The Heart of Everything that is” la prima personale in galleria dell’artista statunitense Todd Norsten. Che presenta una nutrita selezione di lavori in equilibrio fra una pittura attenta alla stratificazione materica e un’ironia solo all’apparenza accessibile.

Todd Norsten, Less, 2016 - courtesy Federica Schiavo Gallery, Roma
Todd Norsten, Less, 2016 - courtesy Federica Schiavo Gallery, Roma

The Heart of Everything that is, perché nella personale visione della pittura di Todd Norsten (Sunbury, Minnesota, 1967; vive a Minneapolis) c’è tutto, una totalità che scava fino all’origine del lavoro, fatto di una qualità pittorica che si risolve sostanzialmente nei fondi morbidi e sottili al tatto, lavorati con una tensione che guarda al talento di Philip Guston. Del pittore cresciuto a Los Angeles è forse debitore della scelta di tornare a un certo figurativismo influenzato dai fumetti e dai cartoni animati. Norsten elabora però una ricerca in cui convivono il fare pittura come i “grandi” e la cifra rude del Minnesota. Il linguaggio di strada, le contraddizioni, l’ironia a volte spicciola, a volte critica e pungente, che emerge in modo più deciso e senza filtri nella serie dei disegni, rivelano l’attaccamento di Norsten ai fenomeni della vita quotidiana di cui si appropria costantemente. Il modo in cui l’artista declina i contenuti della parola sulla superficie del quadro crea un processo per il quale i caratteri e il fondo si assorbono a vicenda e non lasciano intravedere la disparità fra la tecnica lenta e curata e il gesto verbale che vi è inscritto.

Eleonora Milani

Roma // fino al 4 maggio 2016
Todd Norsten – The Heart of Everything that is
FEDERICA SCHIAVO
Piazza Montevecchio 16
06 45432028
[email protected]
www.federicaschiavo.com

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/52044/todd-norsten-the-heart-of-everything-that-is/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Eleonora Milani
Storica dell’arte (1987), vive a Roma. Laureata in Storia dell’Arte Contemporanea all’Università Sapienza di Roma, frequenta il CAF in Curatore Museale e di Eventi presso l’Istituto Europeo di Design di Roma. Ha collaborato nel 2012 presso l’Ufficio Registrar della Galleria Nazionale d’arte Moderna (Roma) e nell’anno 2014-2015 ha collaborato al blog “Stepinwriteout” di Manuela Pacella. Interessata alla ricerca nell’ambito dell’arte contemporanea e della critica d’arte americana, conclude i suoi studi con una tesi sperimentale sull’arte di Gilad Ratman al Padiglione Israele alla 55. Biennale di Venezia.