Dopo New York e Parigi, Outsider Art Fair approda in Svizzera nei giorni Art Basel

Anche Outsider Art Fair decide di espandersi e dal 13-17 giugno approda a Basilea come fiera satellite di Art Basel. Si svolgerà presso l’Hotel Pullman.

Outsider Art Fair Parigi
Outsider Art Fair Parigi

Outsider Art Fair – dopo le precedenti tappe di New York e Parigi – annuncia la prima edizione in Svizzera, in concomitanza con la più importante fiera al mondo, Art Basel. Si svolgerà dal 13 al 17 giugno 2018 presso l’Hotel Pullman, ad un isolato di distanza dalla sede di Art Basel. Venticinque gli espositori, come Hirschl e Adler Modern di New York e Creative Growth di Oakland, che metteranno in mostra opere di artisti autodidatti come Adolf Wölfli e Aloïse Corbaz, che lavorano fuori dalla cornice convenzionale dell’arte. “Non sarà una versione ridotta di Art Basel o qualcosa del genere”, ha raccontato Andrew Edlin, titolare della Outsider Art Fair, in un’intervista al New York Times. “Sai che quando entri, stai per vedere una cosa completamente diversa.” La fiera comprende inoltre un programma di conferenze che verteranno sull’Art Brut.
Nata nel 1993 a New York e acquistata dal mercante d’arte Andrew Edlin nel 2013, la fiera è stata successivamente esportata a Parigi. Queste scelte hanno portato sia ad un aumento sostanziale dei livelli di partecipazione, sia alle critiche positive che circondano l’iniziativa.

IL SUCCESSO DELL’OUTSIDER ART NEL MONDO

È innegabile: a partire dal 2013 la considerazione dell’Outsider Art è profondamente mutata. Merito anche di Massimiliano Gioni che nella sua Biennale di Venezia del 2013, ha scelto di approfondire il concetto utopico di Palazzo Enciclopedico, concepito dall’artista autodidatta Marino Auriti (1891, Guardiagrele – 1980, Stati Uniti).
Da quel momento gli outsider diventano giocoforza protagonisti del panorama internazionale con mostre, aste ed eventi dedicati. Partiamo dal Philadelphia Museum of Art con la mostra Great and Mighty Things: Outsider Art (3 marzo – 9 giugno 2013) che presenta la collezione di Jill and Sheldon Bonovitz con più di duecento lavori di artisti autodidatti e profondamente distanti dal sistema dell’arte. Continuiamo poi con le quasi sessanta opere donate al Metropolitan Museum of Art di New York che corrispondono al più grande corpus conservato da un museo di outsider art: fondamentale per futuri studiosi che desidereranno approfondire queste tematiche.
Arriviamo infine alle aste. Lo scorso 19 gennaio, Christie’s ha organizzato Beyond Imagination: Outsider and Vernacular Art Featuring the Collection of Marjorie and Harvey Freed con artisti come William Dawson (1901-1990), Bill Traylor (1854-1949) e Henry Darger (1892-1973), con un incasso totale di più di 2 milioni di dollari.

FIERE IN ESPANSIONE

Sempre più frequenti sono le notizie di fiere che decidono di espandere i propri orizzonti puntando a nuovi mercati. Recentissimo è l’annuncio di Frieze LA, la nuova fiera di Los Angeles firmata Frieze. La notizia girava già da tempo, fin dalla creazione di una partnership strategica con William Morris Endeavor-IMG, un’agenzia con sede a Beverly Hills che gestisce l’immagine di personaggi famosi e sportivi. La più modesta CONDO, la fiera condominiale nata a Londra, ha già percorso le tappe di Berlino, Düsseldorf, Colonia, New York, Città del Messico, Shanghai e adesso guarda a San Paolo, in Brasile, confermando la fortuna di un format che nasce dalla volontà delle gallerie. Altre fiere invece cercano l’indipendenza come Independent Bruxelles, nata nel 2016 e giunta ormai alla terza edizione; la manifestazione ha reso noto che non si svolgerà più in concomitanza con la fiera madre Art Brussels, bensì in autunno.

– Valentina Poli

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.

1 COMMENT

  1. Outsider = Estraneo.
    Non accettare caramelle dagli Estranei.

    Divenuto estraneo persino a se stesso,
    faticava a riconoscersi riflesso nello specchio.

    Prego, in fondo da quella parte, poi girate a sinistra e attraversate la sala buia…

Comments are closed.