Diplorama: Università di Bolzano mostra tesi di laurea in design nel suo museo virtuale. Le foto

Una galleria digitale dei progetti di laurea e manifesti in città: è il nuovo format anti-Covid della quarta edizione della mostra annuale dei laureati in Design e Arti della Libera Università di Bolzano

La mostra sulle tesi di laurea in design Diplorama - Università di Bolzano
La mostra sulle tesi di laurea in design Diplorama - Università di Bolzano

Non si ferma la tradizionale mostra annuale della Libera Università di Bolzano che raccoglie le migliori tesi di laurea discusse dai propri studenti: per rispettare le condizioni di distanziamento sociale, si è, infatti, trasformata in una galleria digitale. L’idea è dei curatori Giulia Cordin e Davide Tommaso Ferrando, entrambi docenti della Facoltà di Design e Arti, che in collaborazione con gli studenti Luisa Heindl e Andrea Maffei, hanno ripensato il formato del Diplorama: nella sua quarta edizione sarà ospitato nel Diploramium, un museo virtuale progettato in collaborazione con lo studio Hund e concepito come un’espansione immaginaria del complesso di edifici della Libera Università di Bolzano. Al suo interno, dall’11 al 16 dicembre, si troveranno esposti i 53 progetti che compongono la mostra Diplorama 2020Without Interiors, dedicata alle migliori tesi di laurea discusse dagli studenti della Laurea in Design e Arti e della Laurea Magistrale in Design Eco-Sociale della Facoltà di Design e Arti di unibz. Della mostra farà, inoltre, parte una serie di manifesti affissi per le strade del centro di Bolzano. “I manifesti sono essenziali alle mostre, anche se non ne fanno parte, dato che le introducono nell’immaginario collettivo e le rendono accessibili al pubblico”, dicono i curatori. “Per cui, per questa edizione del Diplorama, abbiamo deciso di celebrare il fondamentale ruolo dei manifesti, anche perché lo spazio urbano è oggi l’unico spazio visitabile dai cittadini”. Ecco le immagini…

– Claudia Giraud

www.diplorama.events.unibz.it

Evento correlato
Nome eventoDiplorama 2020 / Without Interiors
Vernissage11/12/2020 no, solo evento online dalle ore 18.30 sul sito https://diplorama.events.unibz.it/
Duratadal 11/12/2020 al 16/12/2020
CuratoriGiulia Cordin, Davide Tommaso Ferrando
Generedesign
Spazio espositivoLIBERA UNIVERSITA' DI BOLZANO - FACOLTA' DESIGN E ARTI
IndirizzoVia Raffaello Sernesi 1 - Bolzano - Trentino-Alto Adige
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).