Drawjob. L’eros si fa illustre a Cremona

Spazio Tapirulan, Cremona – fino al 14 maggio 2017. 22 illustratori, 6 autrici e 2 esperti in un dialogo multimediale (e geniale) sulla sessualità più spinta.

Tra tutte le aberrazioni sessuali, forse la più bizzarra è la castità”. Così si apre il catalogo di una mostra-evento che riconferma l’illustrazione non solo come la forma d’arte del momento, ma anche come la più ironica e poetica chiave di lettura della realtà. Persino quella più contestata e pruriginosa. Nata da un’idea di Chiara Fedele, Gianluca Folì, Riccardo Guasco e Francesco Poroli, Drawjob (da draw = “disegnare” + blowjob = “fellatio”) è il porno spiegato da nomi prestigiosissimi: illustratori di fama internazionale come Ale Giorgini e Gloria Pizzilli, il sessuologo Marco Rossi, l’attore hard Franco Trentalance e la “nostra” Santa Nastro. Un’illustrazione per una pratica erotica, senza mai rappresentare l’atto in modo esplicito: questa la sfida. A corredo delle immagini, 22 testi a metà fra racconto erotico, sex blog e comizio d’amore, per una mostra che diventa operazione culturale a tutto tondo. Contro ogni tabù. O quantomeno per riderci sopra.

Marta Milasi

Evento correlato
Nome eventoDrawjob
Vernissage13/04/2017
Duratadal 13/04/2017 al 14/05/2017
Generedisegno e grafica
Spazio espositivoSPAZIO TAPIRULAN
Indirizzovia Voghera, 1A - Cremona - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Marta Milasi
Marta Milasi è autrice ed editor-in-chief dell’e-commerce al femminile mysecretcase.com, per il quale cura delle rubriche settimanali su UrbanPost, Marie Claire, Donna Moderna e Lahar Magazine, tra gli altri. Scrive di arte, design ed illustrazione su Polkadot e MilanoFree ed insegna scrittura creativa presso alcune associazioni culturali di Milano. Laureata in Lettere Moderne all'Università degli Studi di Milano con una tesi su Dostoevskij, ha iniziato a guardare film d’autore a 5 anni e non ha più smesso. Oltre al cinema, ama l’arte contemporanea, le arti grafiche, i romanzi russi e le poesie italiane. Non se la cava affatto male con la musica, di cui è ottima conoscitrice.