Lutto nel mondo dei fumetti. Addio a Giulio Chierchini, matita storica di Topolino

Muore all’età di 91 anni Giulio Chierchini, storico disegnatore di Topolino. Una carriera durata più di mezzo secolo, per un totale di oltre cinquecento storie disegnate

Un ritratto di Giulio Chierchini
Un ritratto di Giulio Chierchini

Topolino saluta uno dei suoi disegnatori storici. Si tratta di Giulio Chierchini, morto a Genova lo scorso 18 agosto all’età di 91 anni. Attivo nel mondo del fumetto da oltre mezzo secolo, Chierchini era considerato una “vecchia guardia” della rivista. Una carriera lunga, iniziata nel 1953 e continuata a ritmi altissimi, tanto da confermarsi negli anni come uno degli autori Disney italiani più prolifici di sempre.

Un ritratto di Giulio Chierchin nel suo studio
Un ritratto di Giulio Chierchin nel suo studio

LA CARRIERA

Nato nel 1928 e diplomato all’Istituto d’Arte Duccio di Buonisegna di Siena, Giulio Chierchini intraprende la carriera d’animatore nel 1946. Dopo aver lavorato per diverse case editrici, nel 1953 entra nella famiglia Disney, dapprima come inchiostratore per Giovan Battista Carpi (altro nome storico di Topolino e tra i massimi riferimenti del fumetto italiano), per poi affermarsi come disegnatore principale: il suo esordio risale al 25 agosto 1956 con Topolino e la freccia rossa, accompagnato dalla sceneggiatura di Guido Martina. Nonostante la collaborazione con Topolino fosse gradualmente rallentata negli ultimi anni per ragioni d’età, di tanto in tanto il settimanale pubblicava inediti di Giulio Chierchini ripescati dagli archivi della sua lunga produzione. La sua più recente pubblicazione per Topolino è datata 9 gennaio 2019, con Nonna Papera e il pieno… vuoto.

IL GENERE DELLE PARODIE

L’aspetto più caratteristico della matita di Giulio Chierchini era sicuramente la capacità di trasportare i personaggi di Topolino all’interno delle pellicole più celebri della storia del cinema. Grande appassionato di film e in particolare di cortometraggi, Chierchini era infatti specializzato nel genere delle parodie a fumetti. Tra le più memorabili da lui disegnate I promessi paperi (su testi di Edoardo Segantini, del 1976), Paperino nei panni di Tarzan (1979), Per un pugno di fagioli in più e Paperino…per qualche fagiolo in più (1986).  Noto anche per aver inventato e disegnato Little Gum – il piccolo papero alieno – e Anacleto Mitraglia – il vicino rissoso di Paperino -– Giulio Chierchini fu inoltre un abile sceneggiatore, autore dei testi per oltre un centinaio delle cinquecento storie disegnate per Topolino nei suoi 66 anni di attività.

– Alex Urso

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. Laureato in Lettere Moderne presso le Università di Macerata e Bologna. Attualmente vive a Varsavia. I suoi interessi in ambito critico e curatoriale sono prevalentemente rivolti all'investigazione e alla concezione di punti di incontro tra artisti e istituzioni italiane e polacche. In questi anni Urso ha collaborato con spazi privati e pubblici, come la Galleria Nazionale di Varsavia – Zachęta e l'Istituto Italiano di Cultura di Varsavia. Nel 2017 è stato curatore della Biennale de La Biche. Dal 2014 scrive di arte per Artribune come corrispondente dalla Polonia. Dal 2013 al 2017 è stato redattore per Lobodilattice. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali. Sempre per Artribune cura Fantagraphic, la rubrica di fumetti del sito.