Jeff Koons ora anche professore d’arte. Attraverso una Masterclass online

In 13 lezioni il quotatissimo Koons vi insegnerà come diventare artisti a 360 gradi. Il costo però è di 200 euro…

Jeff Koons
Jeff Koons

 MasterClass.com è la piattaforma creata per ospitare le lezioni delle discipline più disparate realizzate dai migliori al mondo: sul sito web troverete Martin Scorsese e David Lynch che insegnano regia, Gordon Ramsay e Massimo Bottura che insegnano cucina, Anna Wintour creatività e leadership, Tony Hawk skateboard, Margaret Atwood scrittura creativa, Annie Leibovitz fotografia, Frank Gehry architettura e così via. Nella rosa dei big si è aggiunto recentemente anche Jeff Koons (York, 1955),l’artista pop del XXI secolo, famoso per il suo Puppy e i suoi Balloon Dog, per l’universo melenso e colorato grazie al quale le sue opere sono diventate tra le più quotate al mondo. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jeff Koons (@jeffkoons)

IL CORSO DI JEFF KOONS SU MASTERCLASS

Il corso di Jeff Koons si chiama Art and Creativity ed è diviso in 13 lezioni, finalizzate non solo a conoscere la figura e la carriera dell’artistar, ma anche a insegnare ai sedicenti artisti il significato di ricerca artistica e creazione di opere. In sostanza, Koons si pone come fonte di ispirazione per chi sta per intraprendere questo percorso. La Masterclass si apre quindi con la lezione “Meet Your Instructor” (“Conosci il tuo insegnante”), per poi passare alle varie questioni pratiche, come ad esempio “Turn Everyday Objects Into Art”, “Approaching the Blank Canvas”, “Size & Scale”, “The Power of Color” e “Texture & Materials” (ovvero “Trasforma gli oggetti quotidiani in arte”, “Affronta la tela bianca”, “Dimensioni e grandezze”, “Il potere dei colori”, “Texture e materiali”). Fino agli step finali: “Showing Your Art” e “Life As an Artist” (“Esponi la tua arte” e “La vita come un artista”), in modo che le lezioni di Koons si trasformino in un autentico “lifestyle” per i suoi allievi.

JEFF KOONS INSEGNANTE D’ARTE

L’arte è il modo attraverso il quale comunico con il mondo, con cui esprimo i miei sentimenti, pensieri e idee”, scrive l’artista sulla propria pagina Instagram. “Unisciti alla mia @Masterclass per apprendere il metodo di ricerca e applicarlo alla tua arte, per capire come trovare ispirazione nelle esperienze quotidiane e come utilizzare gli strumenti dell’arte per creare opere che hanno un significato per te e per gli altri. Lasciate che vi mostri come potete usare la vostra voce nell’arte, perché non c’è nessuno più qualificato o più dotato di voi per guidare il potere dell’arte nel mondo”. Per accedere alla Masterclass di Jeff Koons, il prezzo non è dei più bassi: si paga 200 euro, con cui si ottiene, però, l’abbonamento annuale a tutti i contenuti della piattaforma. 

JEFF KOONS NEL 2021 A FIRENZE

Apprezzato quanto avversato, Jeff Koons non smette di far parlare di sé. Dopo le vicende controverse degli ultimi anni, che lo hanno visto coinvolto in rifiuti e accuse di plagio e dopo la notizia dei tagli al personale avvenuti nel suo studio all’inizio della pandemia, il Re Mida dell’arte contemporanea pare si stia gradualmente mettendo in sesto. Il 2021 lo vedrà per la seconda volta a Firenze, questa volta a Palazzo Strozzi, che a partire dal mese di settembre esporrà una grande personale con gli highlights della sua carriera.

– Giulia Ronchi

https://www.masterclass.com/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.