Architettura e arte contemporanea in dialogo con il sacro nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, dove lo studio guidato da Mario Cucinella ha realizzato la Chiesa di Santa Maria Goretti. Il progetto vince la sesta edizione dei Progetti Pilota, iniziativa della CEI finalizzata alla costruzione di tre nuovi edifici ecclesiastici in Italia.
Ripercorriamo l’anno che volge al termine sotto la lente di ingrandimento dell’architettura. In particolare: cos’è accaduto in ambito museale? Nonostante la pandemia, molte città si sono arricchite con sedi espositive destinate a ridefinire il perimetro d’azione delle istituzioni culturali. Anche in Italia
Ospitata dal 1881 nel complesso di San Pietro in Montorio, l’Accademia di Spagna a Roma si avvia verso una nuova fase. Il Governo spagnolo ha infatti indetto il concorso per il restauro e l’ampliamento della storica sede
A capo di T-Studio, l’architetta Guendalina Salimei sta portando avanti la riqualificazione dell'imponente progetto di social housing realizzato da Mario Fiorentino nella periferia sud-ovest della Capitale. Il suo intervento riguarda la ristrutturazione edilizia con cambio d’uso dei locali del piano un tempo riservato ai servizi.
Si tratta del Demidoff Hotel, edificio degli anni Trenta del Novecento e oggetto di polemiche tra abitanti del quartiere, social network e politici per via del colore utilizzato per dipingere una delle sue facciate. Tutta la vicenda
In occasione dei 150 anni di Roma Capitale e in vista delle Olimpiadi Milano-Cortina del 2026 è stata pianificata una mega-riqualificazione degli impianti sportivi nati in epoca fascista, voluta dalla ministra per le Politiche Giovanili Dadone.
Il 20 settembre la città campana ha inaugurato, dopo 15 anni di attese e lavori, Piazza della Libertà. Per un progetto di rigenerazione e valorizzazione urbana che mette in dialogo la città con il suo mare
Venerato da generazioni di architetti, Carlo Scarpa è l’emblema di tutto ciò che gli attuali professionisti del settore vorrebbero, ma non possono permettersi di ottenere. Ne parla Luigi Prestinenza Puglisi.
Il documentario diretto da Susanne Radelhof ricostruisce le vicende di cinque fra le quasi cinquecento progettiste che frequentarono la scuola fondata da Gropius. Un'opera, che insieme ai saggi e mostre, sta contribuendo a ridefinire il perimetro di quell'esperienza
Appuntamento numero 39 con la serie dedicata da Luigi Prestinenza Puglisi agli architetti italiani. Questa volta la scure cala su Gae Aulenti, “la peggiore” fra gli architetti italiani.
Dopo una lunga gestazione, inaugurano il complesso parrocchiale e la chiesa di San Giacomo Apostolo di Ferrara su progetto dello studio di architettura Benedetta Tagliabue – Miralles Tagliabue EMBT. “Un’umile capanna, fatta di canne e cemento grezzo”, l’ha definita la progettista italiana, da anni di base a Barcellona.
Ponti, Libera, Ricci, Lafuente, Giorgini e, più di recente, Fuksas sono fra gli architetti che dal 1945 a oggi hanno plasmato il territorio livornese. A raccontare come mai prima d’ora quest’area della Toscana è il nuovo libro curato da Marco Del Francia