Lo street artist ha dedicato e regalato un’opera alle Cucine economiche popolari di Padova, uno spazio sensibile con oltre un secolo di storia che offre pasti alle persone più vulnerabili, italiane, straniere o intere famiglie.
A 13 anni muove i suoi primi passi nel mondo dell’hiphop per non uscirne mai più: pioniere del writing italiano, ha vissuto tra le metropolitane di Milano e le black comunities americane. La storia di Flycat viene raccontata per intero in una nuova mostra.
Denunciare gli abusi e le disuguaglianze di genere attraverso immagini choc che mostrano i volti delle donne della politica più noti. È l’ultima iniziativa dell’artista salentino, approdata per le strade di Milano
I suoi lavori parlano un linguaggio volutamente sovversivo, che mette in discussione le convenzioni e i luoghi comuni. Lui è Illustre Feccia e lo abbiamo intervistato.
Non solo Blu. Tanti gli artisti e i writers che hanno contribuito a dare voce ad una città spesso dimenticata. Si continua a riflettere sull’attualità, ma c’è anche spazio per chi trasforma capolavori del passato in Street art
Andrea Caputo ripercorre la storia di Phase, il writer recentemente scomparso. E spiega quale sarà la sua eredità
Intervista allo street artist ETNIK, attivo da 26 anni in tutto il mondo e impegnato in un dialogo costante con la città.
Donne, antifasciste, figlie e madri della Resistenza. Le hanno scoperte e raccontante, con scritte e disegni, i ragazzini di due scuole medie a Bologna. Un progetto educativo di poster art, per restituire radici al futuro.
Un luogo di libero scambio aperto a tutti. È il primo esperimento in Italia e si collega ad alcune tradizioni storiche della città partenopea. Si comincia il 21 dicembre con una grande festa di inaugurazione, alla quale parteciperanno tanti scrittori napoletani.
Mescola parole e tecniche antiche lo street artist Manu Invisible, partito dalla Sardegna e oggi di stanza a Milano.
Le donne rivoluzionarie sono protagoniste di un progetto di street art a Milano che celebra Angela Davis, Marielle Franco, Asia Ramazan Autar. E che sarà inaugurato il 15 dicembre
Dopo una lunga malattia si spegne uno tra i maggiori esponenti di quella rivoluzione estetica e culturale da cui nacquero il rap e il writing, mezzo secolo fa. Con Phase 2, inventore delle “bubble letters”, scompare un mito della scena underground americana.

I PIÙ LETTI