A Milano il “Miglio a Colori”. Il dipinto lungo un miglio che collega centro e periferia

Il collettivo PXLs prosegue il secondo atto del suo progetto RESO2020 lanciando il crowdfunding per realizzare il MIGLIO A COLORI, dipinto su strada lungo un miglio che collegherà Piazzale Lodi e Corvetto

Reso
Reso

MASS ACTION: RICHIESTA DI RESO 2020 COLLETTIVA. COMPILA QUI IL MODULO”: è questa la frase straniante scritta sui manifesti che hanno tappezzato dallo scorso marzo i muri della città di Milano. Si trattava della provocazione lanciata dal collettivo artistico PXLs in occasione del primo anniversario del lockdown, che chiedeva a caratteri cubitali un risarcimento per un anno sostanzialmente buttato. Ora la richiesta di reso sta per trasformarsi in un ambizioso progetto che chiamerà a sé artisti di fama internazionale, dando vita a un’opera monumentale dipinta a mano con vernici speciali e lunga un miglio: collegherà piazzale Lodi a piazzale Corvetto nel sud est della città. Con il Miglio a Colori – questo è il nome del progetto – PXLs intende quindi celebrare la ripartenza di Milano e affidare alla futura memoria gli insegnamenti di un anno di solitudine, paura, isolamento; lo fa prendendo a modello le periferie della città e dando vita a un’opera permanente estesa su una superficie di 3200 metri quadrati, partecipata da diversi attori locali, associazioni, abitanti e bambini. Si inserisce, inoltre, nel progetto dei “riforestazione floreale” Miglio delle Farfalle, il patto di collaborazione che fa capo a Fondazione Cariplo ed è coordinato da Labsus e Italia Nostra.

Reso
Reso

IL MIGLIO A COLORI: CROWDFUNDING

Per sostenere il progetto artistico, dedicato alla resilienza di Milano e della Lombardia duramente colpite dall’emergenza sanitaria, sarà possibile partecipare al crowdfunding attivato su Produzioni dal Basso, acquistando una delle 297 copie autentiche del poster di RESO2020, una stampa a caratteri mobili a tiratura limitata realizzata a mano che ripropone il manifesto protagonista della campagna affissioni di marzo, quando tutto ha avuto inizio. Ma cosa sarà rappresentato sul lunghissimo dipinto? Fino a settembre 2021, infine, PXLs continuerà a raccogliere i pensieri dei milanesi sulla pandemia nella propria pagina web per poi tradurre le testimonianze e il racconto di emozioni e sentimenti provati durante questo difficile anno e mezzo nelle immagini che andranno a comporre l’opera del Miglio a Colori.

CONTRIBUIRE ALLA CREAZIONE DEL MIGLIO A COLORI

Il lavoro che ne scaturirà rappresenta quello che più ci è mancato durante l’isolamento”, spiega BluPXLs, portavoce del collettivo artistico. “Una realtà fatta di esperienze concrete, radicate al territorio e legate alle persone che lo vivono. Un’opera artistica che racconta la città nel suo insieme e il grande valore delle sue periferie. Non a caso abbiamo scelto per la produzione del poster RESO2020 la tipografia Fratelli Bonvini 1909, e Arti Grafiche Zacchetti, realtà storiche di Corso Lodi, che si fondono con il tessuto sociale del quartiere in cui prenderà vita il Miglio a Colori”.

-Giulia Ronchi

PARTECIPA AL CROWDFUNDING

www.reso2020.com
https://www.labsus.org/2021/04/il-miglio-delle-farfalle/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.