Tutto è LOVE. Camilla Falsini invade Milano, miart e Fidenza Village con arte, moda e illustrazione

Il progetto di una delle più importanti illustratrici italiane invade la città con una spettacolare serie di installazioni artistiche che dal centro arrivano a miart fino a Fidenza Village, per tutta l’estate

Camilla Falsini (Roma, 1975) una delle più importanti illustratrici italiane, ha scelto di celebrare l’amore: quello per se stessi e per gli altri, quello universale, per il pianeta e per l’ambiente, con un imponente intervento artistico diffuso per Milano. Si tratta di LOVE, un progetto di arte, moda e illustrazione che, dopo aver invaso città e negozi, è in arrivo anche a miart con uno stand tutto suo. “La parola amore oggi ci sembra superata. Spesso abbiamo quasi l’impressione che ad usarla ci sia da vergognarsi. Per questo trovo che usare l’arte per portare un messaggio forte come “LOVE” sia una scelta coraggiosa”. È il senso del progetto artistico ideato da Camilla Falsini per Fidenza Village in collaborazione con miart: un’invasione di colori, simboli e personaggi che per oltre tre mesi circonderà le persone, trasformando e reinventando diversi spazi, dalla fermata della metropolitana, a una scritta gigante nel cuore della Stazione Centrale di Milano, passando per i cartelloni pubblicitari sui muri in città, le vetrine delle boutique, fino alla torre più alta di Fidenza Village, dove sarà anche disponibile una collezione di foulard d’autore, progettati in collaborazione con Kreativehouse. Nel progetto di Camilla Falsini si sentono i richiami di grandi maestri, da Bruno Munari a Fortunato Depero a Sol LeWitt, passando naturalmente per Robert Indiana, uno dei primi artisti pop ad indagare il concetto del LOVE e della sua comunicabilità. Ecco le immagini…

-Claudia Giraud

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).