Ha aperto al pubblico MIA Fair 2021: le prime immagini dalla fiera milanese della fotografia

Fino al 10 ottobre, nel nuovo Superstudio Maxi in zona Famagosta, a Milano, prosegue la decima edizione della fiera dedicata alla fotografia e al mondo dell’immagine. Noi di Artribune abbiamo curiosato per gli stand, cogliendo qualche immagine delle prime ore di apertura della manifestazione.

MIA Fair 2021 Milano, ph. Giulia Ronchi
MIA Fair 2021 Milano, ph. Giulia Ronchi

Si apre la decima edizione di MIA Fair, la più importante fiera italiana incentrata sulla fotografia, diretta da Fabio e Lorenza Castelli. Dopo un 2020 slittato a causa della pandemia, la manifestazione torna rinnovata, accogliendo il pubblico fino a domenica 10 ottobre 2021 nel nuovissimo spazio di Superstudio Maxi in via Moncucco 35, zona Famagosta. Rappresentata dall’immagine guida Saved by the bell, del fotografo britannico Rankin, la fiera si dispone su 7.000 m² dello spazio espositivo che accolgono un panel di 90 gallerie, sia italiane che straniere.

 

L’obiettivo del programma è dar spazio alla trasversalità dell’immagine e ampliarne confini e potenzialità dei linguaggi: in questo senso, la decima edizione vede l’entrata di due nuove sezioni, MIDA – Milan Image Design Art, dedicata a progetti che creano un dialogo tra la fotografia e il design e Beyond Photography – Dialogue, curata da Domenico de Chirico, riservata alle gallerie con un’attività focalizzata sulla promozione delle generazioni più recenti di artisti internazionali. Tra fotografi emergenti e grandi protagonisti, la fiera nel complesso si presenta in una veste per la gran parte colorata e “pop”, popolata da opere ammiccanti e scelte non particolarmente sbilanciate. Un trend probabilmente determinato anche dagli scossoni subiti dai galleristi e dal mercato nell’ultimo anno e mezzo. Non mancano tuttavia grandi nomi della storia della fotografia: se passate per MIA, non perdetevi gli scatti di Letizia Battaglia nello stand di alberto damian | a gallery without walls, Helmut Newton da Deodato Arte, Ferdinando Scianna da Suite 59 Gallery, Nan Goldin e Lisetta Carmi da Giampaolo Abbondio, Lui Bolin alla Galleria Gaburro, i ritratti di Kounellis fatti da Almin Zrno alla Paul Wiener e, naturalmente, l’omaggio a Giovanni Gastel realizzato dagli organizzatori della fiera. Ecco le prime immagini dell’inaugurazione.

Giulia Ronchi

MIA Fair
Fino al 10 ottobre 2021
Via Moncucco,35, Famagosta, Milano
https://www.miafair.it/

 

Eventi d'arte in corso a Milano

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.