Apre a Sarzana in Liguria la nuova sede di Spazi Fotografici. Tre giorni di eventi

Dal 3 al 5 settembre inaugura in provincia della Spezia la sede di Spazi Fotografici, giovane associazione che organizza attività legate all’arte e alla fotografia. Abbiamo intervistato la coordinatrice dell’associazione

SPAZI FOTOGRAFICI Courtesy Spazi Fotografici
SPAZI FOTOGRAFICI Courtesy Spazi Fotografici

Nelle giornate del Festival della Mente di SarzanaSpazi Fotografici inaugurerà la nuova sede con un lungo weekend di eventi e un programma di proiezioni, shooting, talk con artisti e visite guidate, che porterà il pubblico ad avvicinarsi ai progetti della giovane Associazione. Francesca Fontana, coordinatrice di Spazi Fotografici, ci ha raccontato come è nato il progetto, oltre a illustrarci la loro visione e missione.

SEDE SPAZI FOTOGRAFICI Courtesy Spazi Fotografici
SEDE SPAZI FOTOGRAFICI Courtesy Spazi Fotografici

Quando e come nasce Spazi Fotografici?
Nasce nel 2019 da un’idea di Davide Marcesini, fotografo con base a La Spezia. Nasce da subito come un laboratorio/scuola di fotografia e arti visive, e con i primi corsi e mostre, si è dato l’avvio alle attività di Spazi. Poco dopo esserci costituiti come associazione c’è stato il lockdown, quindi tutti i progetti sono stati messi in stand-by. Da lì è iniziata la grande avventura dei web talk che ci ha fatto conoscere molte realtà del mondo dell’arte e della fotografia, e artisti e fotografi come Alex Majoli, Matteo Balduzzi, Mario Cresci, Niccolò Fano, Giangavino Pazzola, Jacopo Benassi.

Dopo oltre un anno di lavoro virtuale tornate a lavorare in presenza, aprendo pure una nuova sede. Cosa cambierà per voi?
Essendo molto giovani, non abbiamo uno storico reale sul territorio, quindi per noi è un grosso passo. Vorremmo proprio costruire un luogo che sia centro di fotografia ma anche centro culturale, aperto ad eventi e collaborazioni e alle persone che vorranno frequentarlo. Già per l’inaugurazione abbiamo deciso di coinvolgere molte realtà del territorio, attività commerciali, collettivi e gallerie. Puntiamo ad avere un programma che sia il più continuativo possibile, dalle presentazioni ai talk, corsi, mostre ed eventi in genere. Continueremo sicuramente con l’attività online, riprenderemo con i talk della domenica, con le presentazioni dei libri su Facebook e probabilmente ci apriremo a forme ibride sia in presenza sia online per le varie attività.

BIBLIOTECA SPAZI FOROGRAFICI Courtesy Spazi Fotografici
BIBLIOTECA SPAZI FOROGRAFICI Courtesy Spazi Fotografici

Come si inserisce il vostro progetto nel contesto culturalmente un po’ rigido come quello della provincia spezzina? Qual è il vostro target?
Sicuramente è una sfida, il nostro è un territorio complicato, però allo stesso tempo è stimolante, come l’idea del potenziale. Questo ti permette di immaginare cose e di fare in modo che queste cose accadano. Ovviamente le difficoltà sono tantissime a partire dal dialogo con le amministrazioni locali: non sempre si riesce a fare rete con le altre realtà. E questo è fondamentale, sia nel momento di nascita che di sviluppo. Ma le possibilità ci sono, forse bisognerebbe crederci un po’ di più tutti, no? E spingere in direzioni anche nuove, non sempre facili, a volte pericolose.

Parlaci di Spazi Fest. Cos’è? Come si svolgerà?
Sarà un weekend di eventi in concomitanza del Festival della Mente. Presenteremo la sede, i corsi e le prime attività in programma per la prossima stagione. Poi avremmo alcuni ospiti come l’artista Luca Lupi e la curatrice Ilaria Mariotti con i quali sarà possibile visitare la mostra presso Cardelli & Fontana, Andrea Tinterri, giovane curatore, e Alessandro Sandini; Luis Cobelo, artista di origine veneziana, e Francesca Cattoi, che presenterà uno studio sulla performance di Jacopo Benassi e molti altri ospiti.

– Marlene L. Müller

https://www.spazifotografici.it/ 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI