Italia coast to coast. Un libro fotografico “normale”

Non ci sono i grandi monumenti nel libro fotografico di Camilla Albertini e Paolo Carlini. C’è invece l’Italia normale, quella dei campanilismo e insieme del nazionalismo. Raccontata in un viaggio lungo 10mila chilometri.

Estate 2020, un’estate che rimarrà nei nostri ricordi come quella della pandemia. Due fotografi, Camilla Albertini e Paolo Carlini, in compagnia del bovaro del bernese Milka, decidono di percorrere, con un van bicolore, un Volkswagen California, le coste italiane. Ci mettono cinquanta giorni: partono da Trieste e in senso orario scendono e risalgono sino a Ventimiglia. Sicilia e Sardegna comprese.
È un viaggio di 9.585 chilometri alla scoperta di un Paese stupendo che sta vivendo una situazione assai particolare. I due percorrono anche 324 chilometri a piedi. Ne escono 14.210 scatti fotografici.

Camilla Albertini & Paolo Carlini – Italia coast to coast (Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2021)
Camilla Albertini & Paolo Carlini – Italia coast to coast (Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2021)

SCOPRIRE L’ITALIA PERCORRENDO 10MILA CHILOMETRI

A essere perlustrato metro per metro non è solo il territorio costiero: il senso del viaggio è anche entrare in contatto con le persone, rapportarsi a loro per conoscerle. Gli italiani sono un popolo eterogeneo e uguale al tempo stesso. Il nostro è un Paese di campanilismi ma anche di nazionalismi, soprattutto in occasione delle partite di calcio.
A emergere nel bel libro che ne è nato, Italia coast to coast. 1 van, 50 giorni e 9585 km, edito da Silvana Editoriale, è un’Italia disomogenea, l’Italia con la sua forma allungata a stivale, dove ogni terra, ogni paese ha una storia diversa. Viviamo in una nazione che ha una storia relativamente breve, centosessant’anni, e tutto questo appare palesemente nel nostro territorio, che presenta storie diverse e avvincenti.

IMMAGINI E RACCONTO NEL LIBRO ITALIA COAST TO COAST

Nel volume è pubblicato anche una sorta di diario di bordo, dove si raccontano stati d’animo, dettagli, piccole storie. Dunque un libro da guardare, ma anche da leggere. Con Italia coast to coast, infatti, non ci troviamo di fronte a un semplice libro di immagini, piuttosto a una sorta di riflessione, aggiornata all’oggi, su quello che l’abate Antonio Stoppani, nella seconda metà dell’Ottocento, chiamava il Bel Paese. Un Bel Paese complesso e problematico, che offre tuttavia molto da scoprire.

Camilla Albertini & Paolo Carlini – Italia coast to coast. Polignano a MareL’ITALIA FOTOGRAFATA NELLA SUA DELLA NORMALITÀ

Nelle foto di Carlini e Albertini, entrambi fotografi professionisti, non ci sono monumenti, bellezze da scoprire. Insomma, non si tratta di una guida turistica. Semmai sono la normalità, la quotidianità di terre di mare con le loro bellezze, ma anche con qualche abusivismo, con le tavole imbandite, i casermoni popolari scrostati e dimenticati, le costruzioni lasciate a metà, le vedute mozzafiato, le bancarelle, le auto cariche di giochi di plastica, gli altarini sparsi sul territorio, con l’immagine della Madonna e un mazzolino di fiori, magari di plastica.
Le pagine ci trasportano in una dimensione talvolta spiazzante che dalla nostalgia ci conduce senza soluzione di continuità, all’ironia e al desiderio di accodarsi al gruppo.

– Angela Madesani

Camilla Albertini & Paolo Carlini – Italia coast to coast. 1 van, 50 giorni e 9585 km
Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2021
Pagg. 208, € 35
ISBN 9788836648931
www.silvanaeditoriale.it

Dati correlati
AutorePaolo Carlini
EditoreSILVANA EDITORIALE
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Angela Madesani
Storica dell’arte e curatrice indipendente, è autrice, fra le altre cose, del volume “Le icone fluttuanti. Storia del cinema d’artista e della videoarte in Italia”, di “Storia della fotografia” per i tipi di Bruno Mondadori e di “Le intelligenze dell’arte” (Nomos edizioni). Ha curato numerose mostre presso istituzioni pubbliche e private italiane e straniere. È autrice di numerosi volumi di prestigiosi autori fra i quali: Gabriele Basilico, Giuseppe Cavalli, Franco Vaccari, Vincenzo Castella, Francesco Jodice, Elisabeth Scherffig, Anne e Patrick Poirier, Luigi Ghirri. Ha recentemente curato un volume sugli scritti d’arte di Giuseppe Ungaretti. Insegna all’Accademia di Brera e all’Istituto Europeo del Design di Milano.