Premio BNL a Mia Photo Fair: vince il tedesco Nils-Udo

Anche se la fiera quest’anno non si farà, il premio di BNL Gruppo BNP Paribas, main sponsor della manifestazione, è stato comunque assegnato. L’opera vincitrice entrerà a far parte della già vasta collezione della Banca.

Nils Udo, Sequoia Piece Vancouver, 1 di 5, 124 x 124, 2012
Nils Udo, Sequoia Piece Vancouver, 1 di 5, 124 x 124, 2012

L’edizione 2020 di Mia Photo Fair, appuntamento molto atteso da tutti gli appassionati di fotografia e arte contemporanea, era prevista per lo scorso marzo ma – dopo un tentativo di rinvio a settembre – è stata annullata a causa dell’emergenza sanitaria. Tuttavia, BNL Gruppo BNP Paribas, main sponsor della manifestazione da un decennio, ha deciso di assegnare comunque il Premio tradizionalmente associato alla fiera, scegliendo un artista tra quelli proposti dalle gallerie partecipanti e proclamando un vincitore, la cui opera entrerà a far parte della vasta collezione d’arte del gruppo bancario. Il riconoscimento, assegnato lo scorso anno al cinese Liu Bolin, noto internazionalmente per le sue operazioni di mimetismo nello spazio pubblico, porta nella raccolta di BNL un lavoro fotografico contemporaneo per ogni edizione della fiera, configurandosi come un segnale concreto di sostegno al mondo dell’arte e della cultura. “Promuovere e sostenere gli artisti del MIA e scegliere di conferire comunque il Premio BNL Gruppo BNP Paribas – anche in un anno così particolare e difficile come quello che stiamo vivendo – è un segnale concreto di fiducia verso il futuro e un messaggio positivo che vogliamo dare al mondo della cultura e dell’arte”, ha commentato Anna Boccaccio, direttore delle relazioni istituzionali della Banca. “Sequoia Piece di Nils-Udo, l’opera vincitrice, entrerà a far parte dell’importante collezione artistica di BNL, che negli anni si è arricchita dei lavori premiati nelle precedenti edizioni. Abbiamo inoltre voluto esporre ‘virtualmente’ tutte le opere finaliste del MIA Photo Fair 2020 sul nostro canale Instagram bnl_cultura, permettendo così agli appassionati di scoprire e conoscere le opere e i loro autori, nella consapevolezza che la fotografia, come la cultura, siano una ricchezza quando possono essere messe a disposizione di chi l’arte la vuole scoprire e vivere”.

L’OPERA VINCITRICE DEL PREMIO BNL BNP PARIBAS

L’opera scelta, che la spunta in una rosa di 15 finalisti già annunciata a marzo e divulgata tramite l’account Instagram @bnl_cultura, è Sequoia Piece (2012) dell’artista tedesco Nils-Udo (Lauf, 1937), fotografia di un’installazione da lui stesso realizzata nel VanDusen Botanical Garden di Vancouver. Secondo le dichiarazioni della giuria, la scelta è legata all’attenzione dimostrata dall’artista per il rispetto delle risorse naturali; le tematiche ambientali, infatti, molto attuali in questo momento storico, sono oggetto di grande interesse e attenzione da parte di BNL.
Udo è un noto rappresentante del movimento Art in Nature e da tempo concentra la sua indagine sul legame inscindibile tra condizione umana, identità personale e perfezione della natura, creando installazioni talvolta immense, talvolta quasi miniaturizzate. Opere che non rimarranno mai permanenti ma che subiranno anch’esse il cambiamento naturale del ciclo biologico, lasciando che sia la natura a intervenire sul suo lavoro e non il contrario.

https://bnl.it/it/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.