Project Room: arte in albergo. Hotel Nh Collection Torino si apre alle gallerie della città

L’albergo di lusso in piazza Carlina, un tempo casa di Antonio Gramsci, conferma la sua vocazione all’arte contemporanea avviando collaborazioni con le gallerie torinesi, in ottica art week autunnale. Si parte con Photo & Contemporary

Hotel NH Collection Piazza Carlina Torino, ph Claudia Giraud
Hotel NH Collection Piazza Carlina Torino, ph Claudia Giraud

Proseguono i preparativi del sistema culturale torinese per aprire in autunno la settimana dell’arte nel rispetto delle misure anti-Covid. Come nel caso dell’iniziativa (in ottica art week) dell’Nh Collection Piazza Carlina Torino che fino al termine di settembre ospita Project Room, la prima di una serie di collaborazioni con gallerie della città che esporranno negli spazi opere e sculture da qui ai prossimi mesi. “Il nostro albergo vuole essere un luogo di vita, un vero rifugio urbano, bello, moderno, divertente, caloroso e un contenitore di arte e cultura”, spiega ad Artribune Riccardo De Giuli, proprietario insieme a suo fratello Federico di questa struttura ricettiva di lusso a 4 stelle.  

Hotel NH Collection Piazza Carlina Torino, ph Claudia Giraud
Hotel NH Collection Piazza Carlina Torino, ph Claudia Giraud

NH COLLECTION TORINO: LA MOSTRA DI GEORGE ROUSSE

I suo spazi, quindi dalle sale del Cocktail Bar a quelle del ristorante fino al cortile dei limoni in esterno, non vogliono essere solo spazi dedicati alla cultura food and beverage e alla ristorazione, la nostra idea di ospitalità sono i nostri clienti che vengono per cenare, bere un drink, ascoltare un concerto, dormire in camere eleganti e confortevoli. Con il grande privilegio di restare immersi nell’arte contemporanea. Da qui nasce l’idea di collaborazioni con gallerie torinesi che vedrà un alternarsi di Project Room di artisti con cadenza bimestrale. Giovedì iniziamo con la galleria di Valerio Tazzetti e stiamo lavorando su progetti autunnali d’arte contemporanea che non possiamo ancora svelare”. L’hotel, che rientra nel brand “Collection” di Nh, la fascia più alta della catena spagnola di alberghi, quella dedicata alla strutture ospitate in palazzi e residenze d’epoca – in quello stabile, costruito nel seicento come Casa di Carità, e poi Regio Albergo di Virtù, ci visse, infatti, tra il 1914 e il 1921 il fondatore del Partito comunista, Antonio Gramsci– non è, infatti, nuovo ad esperienze con l’arte contemporanea. Fin dalla sua apertura nel 2014, espone nelle sale del cocktail bar e del ristorante opere di Carol Rama e Mario Merz, oltre agli ascensori di Monica Carocci. Ora, questo nuovo progetto che parte con la Project Room by Georges Rousse e la galleria Photo & Contemporary: in mostra le fotografie di Georges Rousse(Parigi, 1947) che nascono dagli interventi pittorici realizzati dall’artista in luoghi abbandonati o in corso di demolizione. 

Foto Mollino Cocktail Bar Nh Collection Piazza Carlina 2015©Stefania Bonatelli
Foto Mollino Cocktail Bar Nh Collection Piazza Carlina 2015©Stefania Bonatelli

NH COLLECTION TORINO: PARLA VALERIO TAZZETTI

Ho raccolto con gioia ed entusiasmo l’invito di Nh Collection a creare una project-room dedicata ad uno dei maggiori artisti europei della fotografia di messa in scena”, ci racconta il gallerista Valerio Tazzetti di Photo & Contemporary. “Il senso della rivisitazione e della trasfigurazione dello spazio è implicito nella ricerca di Georges Rousse e questa wunderkammer realizzata nei saloni dell’hotel va esattamente in questa direzione. L’arte contemporanea deve uscire dalle gallerie e dai musei e permeare luoghi diversi creando piacere negli ospiti e negli avventori. Mai come ora è indispensabile riportare il pubblico ad un ritorno verso il contatto fisico con le opere”. 

-Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoProject Room - Georges Rousse
Vernissage16/07/2020 solo su invito
Duratadal 16/07/2020 al 30/09/2020
AutoreGeorges Rousse
CuratoreValerio Tazzetti
Generifotografia, personale
Spazio espositivoHOTEL NH COLLECTION
Indirizzopiazza Carlo Emanuele II, 15 (piazza Carlina) - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).