Staticità pulsante. Il cuore di Milano fotografato da Paola Di Bello

Museo del Novecento, Milano – fino al 12 marzo 2017. La fotografa napoletana esplora le bellezza della quotidianità milanese. Attraverso manipolazioni semplici eppure radicali.

Nella sale del museo meneghino va in scena Milano Centro, una serie di scatti urbani del capoluogo lombardo velati dagli spunti visionari di Paola Di Bello (Napoli, 1961). L’estro dell’artista partenopea risiede nel consegnare all’osservatore immagini manipolate con tecniche molto semplici, le quali trasformano radicalmente il paesaggio caricandolo di una forte connotazione simbolica, non collocabile temporalmente. Tagli, ritagli, sovrapposizioni e lunghi tempi di esposizione arricchiscono la rappresentazione di scenari che altrimenti passerebbero inosservati. L’invito è quello di esplorare la bellezza del quotidiano attraverso nuove configurazioni compositive brulicanti di soggetti spesso evanescenti. È la Storia di ognuno, stratificazione di memorie, di gesti e di tracce che fondono l’immaginario con il reale, il passato con il presente, in un continuo gioco al contrario tra la staticità umana e il flusso architettonico.

Davide Merlo

Evento correlato
Nome eventoPaola Di Bello - Milano Centro
Vernissage13/12/2016 ore 18,30
Duratadal 13/12/2016 al 12/03/2017
AutorePaola di Bello
CuratoreGabi Scardi
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoMUSEO DEL NOVECENTO
IndirizzoVia Marconi, 1 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Davide Merlo
Bio: Davide Merlo nasce a Genova nel 1992, coltiva da sempre una grande passione per l'arte contemporanea, la filosofia e l'architettura. Laureato al Politecnico di Milano in disegno industriale e all'ISIA di Firenze in design per comunicazione visiva e multimediale, lavora come Digital Project Manager in uno studio creativo che si divide tra queste due città. Ha partecipato come artista ad una esposizione allo spazio milanese L'ALTALENA, scrive intorno all'arte per pagine come Objects. e cura contributi per il Museo del Design Toscano, primo museo di design online al mondo.