Paesaggi e storia dell’arte. La mostra alla galleria Mazzoleni di Torino

La galleria Mazzoleni torna a mettere in dialogo l’arte del Novecento con le ricerche degli artisti contemporanei. Ospitando una mostra che parla di paesaggio, in rapporto alle diverse epoche della storia dell’arte.

Inaugurata il 22 aprile, in concomitanza con l’Earth Day, la nuova mostra della galleria torinese Mazzoleni unisce artisti di diversi periodi storici: dai grandi nomi del XX secolo, come Carlo Carrà, Giorgio de Chirico e Mario Sironi, alle ricerche artistiche del dopoguerra di Afro, Enrico Baj, Renato Guttuso, Salvo, Giulio Turcato, Emilio Vedova, fino agli artisti più contemporanei come Gianni Caravaggio, Andrea Francolino, Rebecca Moccia e David Reimondo. Come accompagnamento alla visita, un testo di Roberto Lacarbonara, autore del volume Passages / Paysages.

Rebecca Moccia, Coraggio, 2017. Courtesy Mazzoleni, London-Torino
Rebecca Moccia, Coraggio, 2017. Courtesy Mazzoleni, London-Torino

LA MOSTRA DA MAZZOLENI A TORINO

L’indagine che promuove la mostra verte sul tema del paesaggio attraverso diversi periodi della storia dell’arte. L’osservatore inoltre viene invitato alla riflessione sul periodo storico attuale grazie all’opera atemporale Coraggio di Rebecca Moccia: posta in ogni sala della galleria, dialoga armoniosamente con tutti gli altri artisti in mostra ed è il fil rouge dell’esposizione.
Quella unica parola, impressa con lo smalto (colato, in un giorno di pioggia) e visibile dall’alto, ammette che ogni ambiente, narrato e rappresentato da secoli di pittura, sempre ci riguarda, ci interpella, ci convoca. Ci riconduce alle nostre ineludibili responsabilità. Talvolta ci incoraggia (Roberto Lacarbonara).

‒ Giulia De Sanctis

Eventi d'arte in corso a Torino

Evento correlato
Nome eventoPaesaggi Universali. Opere della collezione Mazzoleni
Vernissage22/04/2021 ore 10.30 - 20.30 Prenotazione consigliata
Duratadal 22/04/2021 al 03/07/2021
Generiarte contemporanea, collettiva
Spazio espositivoGALLERIA MAZZOLENI
IndirizzoPiazza Solferino 2 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia De Sanctis
Dopo aver conseguito il diploma presso il Liceo Linguistico Santorre di Santarosa, l’amore per l’arte ha portato Giulia De Sanctis (Torino, 1998) a frequentare l’Accademia di Belle Arti di Torino, in cui attualmente è laureanda in Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico. Ha collaborato con due gallerie torinesi come assistente, occupandosi della catalogazione delle opere, di allestimento delle mostre e dell’ufficio stampa. In occasione di Artissima 2019 ha partecipato come assistente al meeting point e al bookcorner, in cui ha potuto apprendere i meccanismi del lavoro di squadra e del rapporto con il pubblico di una fiera internazionale di arte contemporanea. Ha seguito il processo di ideazione e creazione di prodotti destinati alla promozione delle attività della Fondazione Circolo dei Lettori di Torino, in particolar modo quelli digitali, acquisendo competenze come graphic designer. Collabora attivamente con diverse riviste e testate web del settore artistico ed è inoltre appassionata di fotografia nel 2018 ha creato un progetto fotografico di ritrattistica tuttora attivo.