Tiziano: amore, desiderio, morte. Alla National Gallery, inedita reunion delle opere del mito

In primavera, una grande mostra sul ciclo di dipinti del maestro veneto che raffigurano storie della mitologia classica, tratte dalle Metamorfosi di Ovidio. Per la prima volta insieme.

È in arrivo una mostra inedita alla National Gallery. La prossima primavera, il museo londinese vedrà riunita per la prima volta dall’inizio del XVIII secolo un’epica serie di dipinti mitologici di Tiziano Vecellio (Pieve di Cadore, 1488/1490–Venezia, 1576). Si tratta del ciclo di opere note come Poesie che raffigurano storie della mitologia classica, inerenti al tema dell’amore e del desiderio, principalmente tratte dalle Metamorfosi del poeta Ovidio. Commissionati da Filippo II di Spagna, i quadri furono dipinti tra il 1551 e il 1562 e rappresentano per Tiziano il corrispettivo visivo dei versi del grande poeta latino, esaltati dal suo potente lirismo cromatico. Del ciclo originale di sei dipinti, la mostra alla National Gallery ne riunirà cinque: Danae (1551–53) dalla Wellington Collection della Apsley House, Venere e Adone (1554) dal Museo del Prado di Madrid, Diana e Atteone (1556-59) e Diana e Callisto (1556-59) di proprietà congiunta della National Gallery e della National Galleries of Scotland e il nuovo Ratto d’Europa (1562) conservato dall’Isabella Stewart Gardner Museum di Boston.

– Claudia Giraud

Titian: Love Desire Death
Dal 16 marzo al 14 giugno 2020
National Gallery, Trafalgar Square, London WC2N 5DN
https://www.nationalgallery.org.uk/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).