Tintoretto superstar. In arrivo a Venezia e Washington una grande mostra per i 500 anni dalla sua nascita

Sarà Venezia, città d’origine di Tintoretto, a ospitare la prima tappa di un importante evento espositivo dedicato all’artista rinascimentale, nel cinquecentesimo anniversario della sua nascita. Allestita a Palazzo Ducale e alle Gallerie dell’Accademia, la mostra volerà a Washington nel 2019.

Tintoretto, Famiglia Mocenigo, Metropolitan NY
Tintoretto, Famiglia Mocenigo, Metropolitan NY

È un anniversario di tutto rispetto quello che Venezia si accinge a celebrare, facendo da apripista a un lungo anno di festeggiamenti da una parte all’altra dell’oceano. Come annunciato a Ca’ Farsetti, il prossimo 7 settembre Palazzo Ducale e le Gallerie dell’Accademia alzeranno il sipario sulla mostra internazionale dedicata a Jacopo Robusti, detto Tintoretto, cinquecento anni dopo la sua nascita. Opere custodite all’interno di collezioni private e museali, fra cui la National Gallery di Londra, il Louvre, il Kunsthistorisches Museum di Vienna e il Prado di Madrid, troveranno temporanea dimora nelle due sedi lagunari, delineando un percorso che dagli esordi raggiungerà l’ultima fase creativa del pittore veneziano, cui la sua città di origine non dedica una mostra dal 1937. Se gli anni della formazione e le prove giovanili animeranno le Gallerie dell’Accademia, disegni e dipinti autografi costituiranno il cuore pulsante del focus allestito a Palazzo Ducale, svelando anche alcune novità in merito a cronologie e interpretazioni.

Tintoretto, Susanna e i Vecchioni, KHM Vienna
Tintoretto, Susanna e i Vecchioni, KHM Vienna

DALLA LAGUNA AGLI STATI UNITI

Il progetto, avviato dalla Fondazione dei Musei Civici di Venezia, ha individuato nella National Gallery of Art di Washington un interlocutore ideale, come sottolineato da Gabriella Belli, restituendo così nuova visibilità a un artista che ha lasciato un indelebile segno del proprio passaggio nelle chiese e nei palazzi lagunari. A tal proposito, con l’avvallo della Soprintendenza e il sostegno di Save Venice Inc., da oltre un anno quindici dipinti del Tintoretto presenti in città sono oggetto di esami scientifici e interventi di restauro che, come evidenziato da Emanuela Carpani, Soprintendente alle Belle Arti e Paesaggio per Venezia e Laguna, rappresentano “un’occasione di straordinaria importanza a fini conservativi”. La curatela è affidata a Robert Echols e Frederick Ilchman, già membri del team curatoriale della mostra in onore di Tintoretto ospitata dal Museo del Prado di Madrid nel 2007, a conferma del respiro internazionale che caratterizzerà la rassegna. Da febbraio 2019, una sintesi della doppia mostra presentata in Laguna andrà in scena alla National Gallery of Art di Washington, siglando il debutto espositivo di Tintoretto sul palcoscenico nordamericano.

Arianna Testino

Dati correlati
Autore Tintoretto
Spazio espositivoPALAZZO DUCALE
IndirizzoSan Marco 1 - Venezia - Veneto
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Arianna Testino
Nata a Genova nel 1983, Arianna Testino si è formata tra Bologna e Venezia, laureandosi al DAMS in Storia dell’arte medievale-moderna e specializzandosi allo IUAV in Progettazione e produzione delle arti visive. Dal 2015 lavora nella redazione di Artribune. Attualmente dirige l’inserto cartaceo Grandi Mostre ed è content manager per il sito di Sky Arte, curato da Artribune. Nel 2012 ha pubblicato il saggio "Michelangelo Pistoletto. L'unione di vita, parole e opera" e nel 2016 "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (con Marco Enrico Giacomelli).