Dopo il restauro riapre Sandycombe Lodge. È la casa progettata dal grande artista Turner

Un restauro accuratissimo, costato oltre 2,4 milioni di sterline ricavate dall’Heritage Lottery Fund e da sponsor privati, ha permesso di riaprire Sandycombe Lodge, la casa nei sobborghi di Londra disegnata e progettata da Turner che qui ha vissuto per gran parte della sua vita.

Sandycombe Lodge
Sandycombe Lodge

Il fenomeno delle case d’artista aperte al pubblico secondo un fitto calendario di visite guidate è decisamente in crescita. Solo negli ultimi mesi sono state inaugurate Casa Modigliani a Spoleto, la casa estiva di Pierre-Auguste Renoir a Essoyes, la Casa Museo di Luigi Pirandello ad Agrigento e il nuovo museo dedicato a Mondrian all’interno della sua casa natale ad Amersfoort. Un’operazione culturale, certo, ma anche economica che garantisce in genere un buon flusso di turisti e di poter rientrare in un tempo relativamente breve dell’investimento iniziale.

LA CASA-MUSEO DI TURNER

Sarà inaugurata a settembre, Sandycombe Lodge, la casa progettata da Joseph Mallord William Turner (Londra, 1775 – Chelsea, 1851) che qui ha vissuto una lunga parte della sua vita. Costruita a Twickenham, lungo le sponde del Tamigi nel 1813, secondo le precise direttive dell’artista, la villa è stata spesso tratteggiata da Turner all’interno delle sue opere. La casa che è sempre stata proprietà privata, è stata donata solo nel 2010 dall’ultimo proprietario alla nazione. La casa però versava in una forte condizione di degrado al punto che nel 2013 è stata inserita nell’Historic England’s Buildings at Risk register, la lista delle opere architettoniche considerate a rischio in Gran Bretagna.

IL RESTAURO

C’è voluto oltre un anno e oltre 2,4 milioni di sterline per permettere alla villa di riacquistare l’aspetto iniziale. Il restauro è stato possibile solo grazie ad un’importante operazione di fundraising che ha visto coinvolto l’Heritage Lottery Fund e altri sponsor privati. La casa è stata riportata esattamente nella condizione originale disegnata da Turner con un’attenzione per i dettagli maniacale. Partendo dagli schizzi dell’artista e da una laboriosa operazione per eliminare tutte le sovrastrutture architettoniche successive, si è restituito alla villa la forma e decorazione originali, partendo in primis dal ripristino della facciata esterna in mattoni presente in tante opere di Turner. Per cercare di coinvolgere il più possibile i visitatori nell’universo dell’artista, sono collocate alle pareti alcune stampe delle sue opere più celebri così come si sta provvedendo a rendere il giardino antistante la villa simile il più possibile ai paesaggi dipinti da Turner. Un’operazione di marketing in piena regola.

Mariacristina Ferraioli

Sandycombe Lodge,
40 Sandycoombe Road, St Margarets , Twickenham TW1 2LR
http://turnershouse.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Mariacristina Ferraioli
Mariacristina Ferraioli è giornalista, curatrice e critico d’arte. Dopo la laurea in Lettere Moderne con indirizzo Storia dell’Arte, si è trasferita a Parigi per seguire corsi di letteratura, filosofia e storia dell’arte presso la Sorbonne (Paris I e Paris 3). Ha conseguito il Master in Organizzazione e Comunicazione delle Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Ha vinto la Residenza per Curatori della Dena Foundation for Contemporary Art presso il Centre International d’Accueil et d’Echanges des Récollets di Parigi. Ha lavorato al Centre Pompidou collaborando alla realizzazione della mostra “Traces du Sacré” e ha pubblicato un testo critico sul catalogo della mostra. Ha coordinato l’ufficio Master dell’Accademia di Belle Arti di Brera e ha curato mostre sia in Italia che all’estero. Redattrice di Artribune, collabora stabilmente con Cosmopolitan Italia, Marie Claire Maison, Le Quotidien de l'Art. Ha conseguito un dottorato in Comunicazione e mercati: Economia, Marketing e Creatività presso l’Università Iulm di Milano, è docente a contratto presso diverse istituzioni e fa parte del team curatoriale di ArtLine, progetto d’arte pubblica del Comune di Milano nel parco di CityLife.