Quando arte e armi si incontrano: Kaufmann e Mabunda a Milano

La galleria Giovanni Bonelli di Milano ospita la doppia personale, curata da Giorgio Verzotti, di Massimo Kaufmann e Gonçalo Mabunda: un interessante connubio di due linguaggi artistici differenti.

Un dialogo attraente quello che vede protagoniste l’esuberante e colorata pittura di Massimo Kaufmann (Milano, 1963) e le evocative sculture di Gonçalo Mabunda (Maputo, Mozambico, 1975), che induce a domandarsi le motivazioni alla base di tale accostamento.
La vena astratta del pittore milanese è evidente: non vuole raccontare storie o descrivere realtà, ma veicolare un’impersonale visione delle cose in opere prive di simbolismi. Le sculture di Mabunda, invece, svelano, a uno sguardo più attento, la loro vera peculiarità: si tratta di opere create utilizzando materiali bellici che vengono smontanti e poi ricomposti in forme differenti. Si scorgono proiettili, fucili, razzi, parti di mitragliatrici. La sua è una ferma condanna delle atrocità di una guerra civile che per sedici anni ha insanguinato il suo Paese, ma questa viene condotta e ultimata attraverso il raggiungimento di nuovi significati creativi e possibilità di interpretazione che non ne smorzano mai la potenza.
Il risultato appare chiaro: i ferrosi e apparentemente freddi scarti bellici diventano grottesche ed espressive maschere tribali e troni simbolici e parodistici; i lirici e apparentemente caldi dipinti di Kaufmann si fanno anch’essi qualcosa d’altro, acquisendo spesso qualità tattili e riflettendo un ordine e una sistematicità del gesto non indifferente.

Giulia Pacelli

Eventi d'arte in corso a Milano

Evento correlato
Nome eventoMassimo Kaufmann / Gonçalo Mabunda
Vernissage18/02/2021 ore 15-20
Duratadal 18/02/2021 al 03/04/2021
AutoriMassimo Kaufmann, Gonçalo Mabunda
CuratoreGiorgio Verzotti
Generiarte contemporanea, doppia personale
Spazio espositivoGALLERIA GIOVANNI BONELLI
IndirizzoVia Porro Lambertenghi 6 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Pacelli
Giulia Pacelli è nata nel 1998 a Milano. Sta studiando Arte, Spettacolo ed Eventi Culturali all’Università IULM di Milano. È appassionata di arte, moda, teatro e scrittura. Il suo più grande obiettivo è quello di poter coniugare la sua passione per la comunicazione e la scrittura in ambito artistico con quella della gestione di eventi culturali di vario genere.