Ironia dell’archiviazione. Perino & Vele a Torino

Alberto Peola Artecontemporanea, Torino – fino al 18 gennaio 2020. L’archiviazione non è solamente una necessità di ordine, ma è anche bisogno di addomesticare la materia, di dare forma all’insostenibile accavallarsi caotico di informazioni che riceviamo in ogni momento: è una procedura che può essere più o meno meccanica e che implica un’analisi e una consapevolezza profonde. È su questi temi che lavorano Perino & Vele.

La mostra ‘o databàs, quarta personale di Perino & Vele – duo artistico nato nel 1994 e composto da Emiliano Perino (New York, 1973) e Luca Vele (Rotondi, 1975) – presso la galleria di Alberto Peola, indaga la catalogazione delle opere a partire da oggetti e forme del vissuto quotidiano, con un punto di vista tanto critico quanto ironico. Perino & Vele espongono un insieme di elementi senza referente, ovvero di “dati impossibili”, frutto della catalogazione digitale contemporanea, che tende a disperdere l’idea singola a favore della moltitudine informe e confusa.
La metafora è comprensibile nella selezione stessa delle opere in mostra: l’inedita  Big data  (2019) è un’installazione che raccoglie 25 anni di attività tra bozzetti, disegni e schizzi; uno “zibaldone” che coinvolge l’osservatore e al contempo respinge ogni validità oggettiva, evidenziando come unico criterio di selezione la volontà stessa degli artisti.  Si è accennato all’ironia della mostra: tale atteggiamento è evidenziato dall’uso della cartapesta, che già rimarcava il concetto di sospensione e attesa nell’installazione Big Archives (oggi al MART di Rovereto, ma nel 2002 esposta per la prima volta da Peola). Nel caso di Punching Cloud (2018) la cartapesta si è unita a un materiale robusto e resistente come il ferro per eludere la sua naturale fattezza: una sorta di focheggiatura dei giorni nostri, il cui scopo è dare maggiore compattezza e complessità.

Federica Maria Giallombardo

Evento correlato
Nome eventoPerino & Vele - ‘o databàs
Vernissage02/11/2019 ore 9
Duratadal 02/11/2019 al 21/12/2019
Autore Perino & Vele
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoPEOLA SIMONDI
IndirizzoVia Della Rocca 29 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Federica Maria Giallombardo
Federica Maria Giallombardo nasce nel 1993. Consegue il diploma presso il Liceo Scientifico Tradizionale “A. Avogadro” (2012) e partecipa agli stage presso l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Biella (2009-2012). Frequenta la Facoltà di Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Torino, laureandosi nel 2016 con una tesi di ricerca di Filologia Italiana sull’epistolario di Vittorio Alfieri. Partecipa come relatrice alla X edizione della Scuola di Alta Formazione “Cattedra Vittorio Alfieri” nel settembre 2016. Collabora con la Fondazione Centro Studi Alfieriani e con Palazzo Alfieri. È associata alla Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze. Scrive recensioni per la webzine «OUTsiders». In occasione di Artissima 2016, partecipa al progetto “Ekphrasis 21”. Collabora con diversi artisti, tra cui Giuseppe Palmisano, Massimo Brunello e Stefania Fersini, dei quali cura il portfolio e i comunicati stampa.