Narrazioni discordanti. Luca Pignatelli a Firenze

Galleria Poggiali, Firenze – fino all’8 febbraio 2020. Fra radici storiche e sperimentazioni di materiali e colori, Luca Pignatelli presenta opere inedite dal respiro monumentale, in equilibrio tra figurazione e astrazione.

La pesantezza dei teloni ferroviari è la superficie di partenza della nuova avventura di Luca Pignatelli (Milano, 1962). Alcuni sono coperti di pittura monocroma, dai colori inusuali come rosso iodio o di verde petrolio. Teloni sulla cui superficie affiorano scritte e cifre di matrice industriale e che per questo ricordano i palinsesti antichi; Pignatelli infatti ne riscrive la storia, costruisce narrazioni cromatiche e simboliche che hanno il sapore della pittura analitica. All’ideale capo opposto della mostra, altri teloni portano una testa greca o romana, storica o mitologica; l’allumino in strisce va ad aggiungersi alla ruvida tela portandovi ulteriori volumi, specchiature, superfici, giochi di luce.
La mostra suggerisce nel titolo il recupero delle discordanze, con l’artista che si trasforma in cercatore e narratore, costruttore di nuovi sentieri e architetture formali, cromatiche, metaforiche.

Niccolò Lucarelli

Evento correlato
Nome eventoLuca Pignatelli - In un luogo dove gli opposti stanno
Vernissage30/11/2019 ore 18,30
Duratadal 30/11/2019 al 08/02/2020
AutoreLuca Pignatelli
CuratoreSergio Risaliti
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoGALLERIA POGGIALI
IndirizzoVia Della Scala 35A - Firenze - Toscana
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Niccolò Lucarelli
Laureato in Studi Internazionali, è curatore, critico d’arte, di teatro e di jazz, e saggista di storia militare. Scrive su varie riviste di settore, cercando di fissare sulla pagina quella bellezza che, a ben guardare, ancora esiste nel mondo.