Il mecenate Jorge M. Pérez apre a Miami El Espacio 23 con dentro la propria collezione

Il noto collezionista d’arte, cui è intitolato il museo d’arte contemporanea di Miami, aprirà durante la prossima edizione di Art Basel Miami Beach un altro museo. E lo riempirà con la propria collezione di opere d’arte

Miami
Miami

Si chiamerà El Espacio 23 il museo che Jorge M. Pérez aprirà sempre a Miami il prossimo dicembre, in occasione della fiera Art Basel. Pérez è magnate del mercato immobiliare americano, presidente della Related Group, celebre collezionista d’arte e soprattutto il maggiore donor del museo d’arte contemporanea di Miami, che in suo onore è stato chiamato proprio Pérez Art Museum. Se del museo a suo nome è il principale sostenitore (il cambio di intitolazione è infatti avvenuto a seguito di una generosa donazione pari a 40 milioni di dollari), con El Espacio 23 Pérez vuole rendere fruibile al pubblico la sua collezione di opere d’arte, promuovendo progetti di residenze e supportando la scena artistica locale.

JORGE M. PÉREZ MECENATE. IL PÉREZ ART MUSEUM E L’IMPEGNO PER L’ARTE A MIAMI

“Rimango sinceramente impegnato a sostenere il Pérez Art Museum di Miami e vedo El Espacio 23 come un’estensione di quella missione”, ha dichiarato Pérez, sottolineando così l’intenzione e l’impegno a voler continuare a sostenere il Pérez Museum nonostante l’apertura di un museo tutto suo. Progettato da Herzog & deMeuron, affacciato sulla baia che guarda le spalle di Miami Beach e inaugurato nel 2013, il PAMM – Pérez Art Museum Miami è stato finanziato da Jorge Pérez, che inoltre ha donato al museo parte delle sue collezioni. Il Museo negli anni si è distinto nella promozione dell’arte contemporanea latinoamericana (Pérez è di origini argentine), attraverso mostre e premi. Lo scorso gennaio, ad esempio, il Pérez Museum ha istituito il Jorge M. Pérez Award, premio pari a 25.000 dollari destinato a un alunno di arti visive della National YoungArts Foundation di Miami, e il Jorge and Darlene Pérez Award, dal valore di 50.000 dollari, rivolto a un artista selezionato dal Pérez Art Museum. Risale a questa estate invece la nascita del Carribbean Cultural Institute, dedicato alla storia e agli sviluppi dell’arte dei Caraibi.

EL ESPACIO 23 DI JORGE M. PÉREZ

Il nuovo museo invece nascerà sulla Northwest Twenty-Third Street, nel quartiere Allapattah di Miami, all’interno di un ex magazzino di 2600 metri quadrati, e oltre a quelli espositivi, parte degli spazi sarà destinata ad appartamenti e aree di lavoro condivise per residenze, rivolte sia ad artisti sia a curatori. Inoltre sono già in corso di trattative collaborazioni con il PAMM e il Museo Reina Sofía di Madrid. “Il team curatoriale del Pérez Museum ha svolto un lavoro incredibile nel posizionare il museo e la nostra città come destinazione culturale internazionale, e questo nuovo spazio ci consentirà di basarci su questo lavoro attraverso mostre sperimentali e programmazione incentrate sugli interessi specifici della collezione”, ha aggiunto il mecenate. La prima mostra del museo, a cura di Jose Roca, si intitola Time for Change: Art and Social Unrest nella collezione Jorge M. Pérez, e presenterà, tra gli altri, lavori di Alfredo Jaar, Michelangelo Pistoletto, Doris Salcedo e Ai Weiwei.

– Desirée Maida

www.pamm.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.