Weekend al Castello: a Rivoli campeggiatori di Supercondominio, a Costigliole d’Asti i cosmonauti

Al Castello di Costigliole inaugura la mostra multimediale di Alessandro Sciaraffa che trasforma il visitatore in astronauta. Al Castello di Rivoli maratona di 40 nuovi spazi italiani per l’arte, tutti in tenda

Due dei più bei castelli piemontesi diventano sede di mostre ed eventi site specific. Uno è il Castello di Rivoli, il gioiello barocco incompiuto dello Juvarra, che ospita tra le sue sale affrescate il Museo d’arte contemporanea della città e che domenica 7 luglio vedrà il giardino della Manica Lunga riempirsi di tende da campeggio in occasione della seconda edizione di Supercondominio: l’assemblea annuale dei nuovi spazi per l’arte in Italia. L’altro è il Castello di Costigliole, il maniero del XVII secolo dove ha sede dal 2017 il Corsorzio del Barbera e dei vini del Monferrato. Quest’ultimo, dallo scorso anno, è inserito nel progetto Castello di Costigliole d’Asti, il racconto e la cultura del territorio – promosso dal Comune di Costigliole d’Asti in partnership con il Teatro degli Acerbi e l’Associazione CRAFT e sostenuto dalla Compagnia di San Paolo attraverso il bando “I luoghi della cultura 2018” – per permettere una fruizione “creativa” degli spazi e lo sviluppo di una strategia di comunicazione per raccontare il “sistema” Castello e le sue attività ed aprirlo ad una collettività più allargata con intenti turistico-culturali. Nel programma rientra anche la mostra multimediale Cosmonautica di Alessandro Sciaraffa promossa da Fondazione Torino Musei che ha appena stretto un accordo con Air France-KLM per la promozione di progetti culturali congiunti. Ecco i due eventi nel dettaglio…

-Claudia Giraud

1. CASTELLO DI COSTIGLIOLE – UNA MOSTRA E UNA CENA SPAZIALE

Alessandro Sciaraffa, Speakermoon, 2016, Parabola, circuito, Collezione privata

La mostra Cosmonautica, a cura di Sara d’Alessandro Manozzo, presenta al Castello di Costigliole sculture e installazioni di Alessandro Sciaraffa (Torino, 1976) alcune delle quali appositamente realizzate per la mostra: un vero e proprio viaggio in un universo sonoro e visivo inesplorato, che trasforma il visitatore in astronauta. “La singola nota è solo una nota, ma in una melodia essa acquista un senso”, spiega l’artista torinese: “contiene in sé la precedente e anticipa quella che verrà”. Per questo molte opere cercano attivamente la partecipazione del pubblico che potrà farle proprie. Una mostra che cade proprio nell’anno del cinquantenario dello sbarco sulla Luna che sarà celebrato la sera del 20 luglio con l’Exocena: una cena spaziale in cui si mangerà il cibo degli astronauti, grazie a due giovani e intraprendenti chef ai quali è affidata la progettazione delle ricette incluse nell’Exokit, un kit di cibo del tutto simile a quello usato nello spazio.

Alessandro Sciaraffa – Cosmonautica
Dal 7 luglio al 29 settembre 2019
20 luglio 2019 Exocena, su prenotazione
Castello di Costigliole, Piazza Vittorio Emanuele II 10, Costigliole d’Asti (AT)

2. CASTELLO DI RIVOLI – 40 NUOVI SPAZI ITALIANI PER L’ARTE IN CAMPEGGIO

Combo Rivoli

Il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea con il suo dipartimento di ricerca CRRI e Combo –concept di ospitalità innovativa e “cultural assemblage” aperto alla sperimentazione – invita 40 nuove realtà di organizzazione e produzione artistica alla seconda edizione di Supercondominio, l’assemblea annuale dei nuovi spazi per l’arte in Italia. Per il secondo anno consecutivo è curata da Laura Lecce insieme a Caterina Molteni, con il coordinamento di Carolyn Cristov-Bakargiev. “Il progetto è stato inaugurato lo scorso anno, chiamando a raccolta quaranta realtà tra spazi progetto, artist-run-space, residenze artistiche e giovani gallerie italiane con l’obbiettivo di discutere delle dinamiche e delle trasformazioni che oggi coinvolgono i centri d’arte contemporanea, che operano autonomamente nel nostro Paese”, racconta Laura Lecce. “Diverse le questioni sollevate nell’assemblea dello scorso anno: quali sono le caratteristiche del sistema in cui operiamo? Che cosa significa agire in modo indipendente all’interno del sistema? Che cose distingue uno spazio progetto da una galleria? Ha senso ancora fare questa distinzione? A quale pubblico ci si rivolge? Ponendosi come grado zero per una riflessione critica su alcuni di questi quesiti, Supercondominio 2, intende offrire una nuova occasione di incontro per permettere di ampliare e approfondire le discussioni innescate”.

Supercondominio 2
Domenica 7 luglio 2019, dalle 11.00 alle 19.00 – Maratona di presentazioni degli spazi – Teatro del Castello – aperto al pubblico, Castello di Rivoli, Piazza Mafalda di Savoia I – 10098 Rivoli (TO)

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).